Raccontare - Personaggio

Scuola Holden

Descrizione



I personaggi arrivano puntuali quando sono evocati, ma carichi di spirito ribelle. Avendo infatti un bel po' di affinità con gente come noi, tentano di vivere la loro vita, e di conseguenza si trovano spesso a tramare contro lo schema principale del libro. "Scappano", "prendono la mano": sono creazioni dentro la creazione, rispetto alla quale risultano spesso poco armonici; se si concede loro completa libertà, a forza di calci riducono il libro a pezzi; se invece li si trattiene con troppo severità, si vendicano morendo e distruggono il romanzo per effetto della putrefazione intestinale.

Edward Morgan Forster, Aspetti del romanzo, Garzanti 1991 (p. 75) 

Interventi

Marosia Castaldi: Il Corpo del Caos

Qui si entra dentro il Corpo del Personaggio, la sua fisicità, nelle immagini dei quadri e nelle pagine dei libri. Partendo da Hrabal e Caravaggio e passando per Ariosto, Piero della Francesca, Masaccio, Michelangelo, Manzoni, Flaubert, Shakespeare, Robbe Grillet, Gnoli, Pessoa e il Frankestein di Mary Shelley, si vede questo corpo perdere la sua interezza classica e poi rinascimentale, fino a diventare un Corpo in pezzi,sempre più vicino alla cosalità dura, caotica e affascinante della materia.



Giordano Meacci: L'Ammiraglio Ackbar e i protagonisti ellittici

Quella di "non-protagonista" è una categoria fluttuante. Perché in realtà un personaggio "di contorno" - se ben costruito - può entrare nella memoria del lettore (o dello spettatore) anche più dei veri e propri "personaggi secondari". Eppure, di solito, l'unico punto di partenza per capire il ruolo di un personaggio nell'azione narrativa è di tipo quantitativo: "quante pagine? quante battute?...". Ma non si possono misurare le storie. Per questo si è cercato di capire come si "muovono" sulla scena i non-protagonisti; come sono stati pensati e quale sia - se c'è - la loro reale funzione nel racconto. Ne è venuto fuori un viaggio dietro le quinte. A intervistare chi vive nell'attesa di annunciare che "La cena è servita". Anche perché, se non lo dicono, gli invitati rimangono in veranda per tutto il terzo atto.



Marco Ponti: I personaggi: strani compagni di viaggio

Come diceva Elvis: "Non puoi giudicare nessuno se non hai camminato per un miglio con le sua scarpe". Forse prima di lui l'aveva già detto qualcun altro, ma non è troppo importante. La cosa importante è che se vogliamo inventare un personaggio, se vogliamo dargli una parvenza di vita, dobbiamo imparare anche a convivere con lui. Per un miglio. Per un romanzo.

Gli ideatori



Marosia Castaldi, napoletana, vive a Milano. Ha studiato filosofia a Napoli e arte a Brera. Ha tenuto mostre a Napoli, Milano, Basilea. Da anni si dedica alla scrittura. Ha pubblicato i racconti Abbastanza prossimo (Tam Tam 1986, finalista Premio Mondello 1986), Casa idiota (Tringale 1990), Piccoli Paesaggi (Anterem 1993) e i romanzi La montagna (Campanotto 1991), Ritratto di Dora (Loggia de' Lanzi, finalista Premio Palazzo al Bosco per l'inedito nel 1992), Fermata Km. 501 (Tranchida 1997), Per quante vite (Feltrinelli 1999, finalista al Premio Bergamo 2000 e al Premio Chianti 2000).



Giordano Meacci (Roma 1971) studia Storia della Lingua Italiana alla "Sapienza" di Roma. E' uno dei fondatori dell'Accademia degli Scrausi. Con gli Scrausi ha scritto La lingua cantata (a cura di Gianni Borgna e Luca Serianni, Garamond 1994), Versi rock (Rizzoli 1996), Parola di scrittore (a cura di Valeria Della Valle, minimum fax 1997). Nel 1999 ha pubblicato Improvviso il Novecento. Pasolini professore (minimum fax).



Marco Ponti è nato ad Avigliana (TO) il 25 luglio 1967. E' laureato in Lettere Moderne, curriculum Tecniche della Comunicazione. Ha realizzato sceneggiature per cortometraggi (tra gli altri, Benvenuto a San Salvario, 1998, Premio miglior cortometraggio European Film Awards 1999; Amsterdam, 1999, di cui è stato anche regista, Premio miglior cortometraggio a Saint-Vincent) e lungomentraggi (Se fossi te, 2000) e testi teatrali. Si occupa di televisione e radiofonia, insegna Sceneggiatura cinematografica alla Scuola Holden. Nei prossimi mesi firmerà la regia di Santa Maradona, da una sua sceneggiatura.

Durata

Tempo massimo per la conclusione del corso (a partire dall'attivazione): 4 mesi

Sì, mi interessa

conoscere tutti i dettagli, prezzi, borse di studio, date e posti disponibili

Raccontare - Personaggio

Per completare la richiesta deve accettare la politica sulla privacy
Inviando questo modulo accetti di ricevere regolarmente informazioni da Educaweb relative a questi corsi.
Ti raccomandiamo anche questi corsi