Corso di Alta Formazione di Comunicazione Aumentativa e Alternativa e Tecnologie Assistive

Corso
In aula
56 ore
1170 €

Descrizione

TECNICHE E STRATEGIE NELL'ADULTO E NEL BAMBINO

Con il termine Comunicazione Aumentativa e Alternativa (CAA) si descrivono l'insieme delle modalità di comunicazione che possono facilitare e migliorare la comunicazione di qualunque persona che presenti difficoltà ad utilizzare i più comuni canali comunicativi, in particolare il linguaggio orale e la scrittura (ISAAC 2016). L'aggettivo "Aumentativa" indica come le modalità di comunicazione utilizzate siano finalizzate non a sostituire, ma al contrario ad accrescere la comunicazione: l'obiettivo dell'intervento è infatti quello di poter ampliare (aumentare) le capacità comunicative. L'aggettivo "Alternativa" indica l'utilizzo di modalità di comunicazione diverse dal canale verbale-orale. Tale approccio mira sostituire o potenziare l'eloquio con modalità possibili per il paziente e intellegibili per l'interlocutore (scrittura, immagini o simboli, comunicatori). Inserendosi dunque, a pieno titolo, nella cornice concettuale dell'ICF (International Classification of Functioning, Disability and Health) , oggi, la CAA rappresenta una complessa area della pratica riabilitativa che, andando oltre al danno di funzione, è volta a supportare la comunicazione, ad aumentare gli scambi comunicativi e a ridurre le restrizioni alla partecipazione sociale e relazionale che il disturbo di comunicazione grave porta naturalmente con sé. Per consentire ciò, la CAA si avvale di strumenti cosiddetti "poveri" e delle Tecnologie Assistive, cioè di una gamma di attrezzature che permettono a una persona con disabilità di svolgere un determinato compito, rendendola attiva all'interno dell'ambiente in cui si trova. Le Tecnologie Assistive comprendono diverse tipologie di ausili per la comunicazione, per l'accesso al computer, per il controllo ambientale e per la mobilità. La Tecnologia Assistiva può essere utilizzata dai diversi professionisti dei team coinvolto nel progetto riabilitativo-rieducativo, per contribuire a raggiungere gli obiettivi comunicativi di una persona. Può infatti essere utilizzata per sviluppare competenze di causa ed effetto e migliorare l'accesso al gioco, e le capacità di apprendimento. (Australian Guidelines - Augmentative and Alternative Communication (AAC) Guidelinesfor speech pathologists who support people with disability, 2014).Da questa descrizione si evince come tale approccio sia multiprofessionale e multidisciplinare e coinvolga sia la persona con disabilità comunicativa che il suo ambiente di vita.

Programma

Orario di ciascuna giornata 9-18
MODULO 1

14-16 OTTOBRE 2022

La CAA e le tecnologie assistive
La CAA nelle disabilità verbali nascita ed evoluzione: l'apprendimento della realtà

MODULO 2

5-6 NOVEMBRE 2022

La CAA nel mondo adulto: dall'approccio teorico all'analisi di strategie, strumenti ed innovazioni tecnologiche per potenziare la comunicazione

MODULO 3

26-27 NOVEMBRE 2022

La CAA in età evolutiva: ti parlo con i simboli

Destinatari

Logopedisti, Fisioterapisti (titolo equipollente DM 27/7/00), TNPEE, Psicologi, Terapisti occupazionali, Odontoiatri, Medici (Neurologia, Fisiatria, Pediatria, Audiologia e Foniatria, MMG, Otorinolaringoiatria), Studenti.

Durata

3 MODULI - 7 GIORNATE - 56 ORE, 50 crediti ECM

Obiettivi

    Fornire conoscenze sulle patologie che causano disabilità comunicative in tutte le fasce d'età
    Saper proporre un intervento di CAA evidence based
    Essere in grado di gestire e realizzare un intervento abilitativo - riabilitativo - compensativo - educativo multidimensionale nei diversi ambiti sociali
    Fornire conoscenze sulle modalità di fruizione ed utilizzo degli strumenti di comunicazione alternativa aumentativa standard e innovativi

Luogo in cui si tiene il corso

a Milano.
Corso di Alta Formazione di Comunicazione Aumentativa e Alternativa e Tecnologie Assistive
EdiAcademy
Campus e sedi: EdiAcademy
EdiAcademy
V.le E. Forlanini 65 20134 (Milano)
Corsi più popolari
X