ANALISI DEI RISCHI PER LA PROGETTAZIONE DEI MODELLI ORGANIZZATIVI PER LA PREVENZIONE DEI REATI IN AMBITO SANITARIO

Gruppo Fipes

ECM - Educazione continua in medicina
In aula
50 Ore
  • Forlimpopoli (Forlì-Cesena)
1.050 €

Descrizione




Il Corso si pone l'obiettivo di fornire una serie di STRUMENTI OPERATIVI a coloro che sono chiamati ad intervenire come "membri" all'interno di un organismo di vigilanza (ODV), che monitori i Sistemi di Gestione 231. Comprendere le responsabilità, le competenze richieste, conoscere le metodiche e gli strumenti operativi dell'ODV, l'organizzazione stessa dell'ODV e quanto espressamente richiesto dal D.Lgs. 231/01, riveste sempre più importanza nel panorama imprenditoriale italiano, in particolar modo nel settore sanitario in quanto questo decreto ha introdotto, nel sistema legislativo italiano, la responsabilità della persona giuridica in conseguenza di reati commessi da propri dipendenti e/o collaboratori.


Questo è un punto focale e di particolare interesse per le strutture sanitarie visto che ogni giorno vi è la possibilità di incorrere in denuncie e in possibili controlli da parte di commissioni sull'operato dei propri lavoratori. Avere già all'interno della propria azienda un sistema di controllo aiuta a far sì che si riducano notevolmente gli episodi di ‘reato'.


Il corso mira ad approfondire gli aspetti più importanti del decreto e a presentare l'importanza dell'Organismo di Vigilanza con i suoi compiti e il suo ruolo all'interno dell'azienda stessa, illustrando ai discenti le metodiche di partecipazione alle riunioni e alle decisioni dell'Organismo di Vigilanza, per far in modo che vivano attivamente il loro ruolo nell'ODV e non siano solo dei semplici spettatori.





I crediti ECM sono erogati solo per le Professioni e le Specialità riportate espressamente sulla Scheda del Corso. Per le altre professioni è possibile la partecipazione, ma non l'attribuzione di crediti ECM. E' inoltre necessario da parte del partecipante, il superamento del test finale di apprendimento pari alla performance minima del 75%





Programma

PRIMA GIORNATA
 
- Il Dlgs. 231/2001: Introduzione alla nuova forma di responsabilità a carico delle imprese
- Il Modello Organizzativo: Individuazione degli ambiti di attività significativi e analisi dei rischi potenziali.
- Il Codice Etico: Il ruolo del Codice Etico nel sistema della Governance aziendale
- Il DCA 183/13 della Regione Lazio: Il modello organizzativo sanitario e gli aspetti cogenti con le altre normative di riferimento
 
 
SECONDA GIORNATA
 
- L'organismo di vigilanza: Composizione, attività, requisiti e poteri.
- Casi pratici e giurisprudenza relativa: Analisi della più recente giurisprudenza in materia.
 
 
TERZA GIORNATA
 
- I Sistemi di Gestione Integrati: Implementazione e Sviluppo
- I sistemi digestione della salute e sicurezza dei dati: Implementazione e sviluppo
- I PRI e la cartella Clinica: Il rischio clinico
 
 
QUARTA, QUINTA E SESTA GIORNATA
 
- Simulazioni di reati: Implementazione e Sviluppo
 
 
SETTIMA GIORNATA
- Definizione del modello organizzativo di riferimento e chiusura dei lavori: Valutazione risultanze

Destinatari

Caposala, Direttore sanitario, Direttore amministrativo, Ufficio Acquisti/flussi economici; referente qualità e accreditamento.

Orario / turno

09.00 - 13.00
14.00 - 18.00

Certificato

Crediti ECM. La presenza minima richiesta è del 100% delle ore totali previste. Eventuali assenze determinano la perdita dei crediti formativi ECM.

Prezzo

1.050 €
Euro 1.050,00 Iva esente art.10

Sì, mi interessa

conoscere tutti i dettagli, prezzi, borse di studio, date e posti disponibili

ANALISI DEI RISCHI PER LA PROGETTAZIONE DEI MODELLI ORGANIZZATIVI PER LA PREVENZIONE DEI REATI IN AMBITO SANITARIO

Ti raccomandiamo anche questi corsi

ANALISI DEI RISCHI PER LA PROGETTAZIONE DEI MODELLI ORGANIZZATIVI PER LA PREVENZIONE DEI REATI IN AMBITO SANITARIO