Diplomatico

Descrizione
Il diplomatico lavora alla rappresentanza, alla tutela e alla promozione degli interessi dell'Italia in ambito internazionale, con attività che possono riguardare ambiti diversi (politici, economici, commerciali, sociali, culturali, ecc.).
Attività lavorativa
Il diplomatico è il rappresentante e 'l'avvocato' dello stato in un paese estero o in un organismo internazionale (ONU – Organizzazione delle Nazioni Unite, OCSE – Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico, Unione Europea ecc.).

Il diplomatico interviene su tutte le questioni che riguardano il proprio paese o i suoi cittadini nello stato estero, dove si trova la sua sede di lavoro.

Oltre che all'estero, la carriera diplomatica può svolgersi anche in Italia, in genere presso il Ministero degli esteri o come consigliere presso altre amministrazioni dello stato.

Si tratta di una professione complessa. I compiti e le attività di questa figura sono molto diversi, essendo svolti in ambasciate, consolati, rappresentanze presso le organizzazioni internazionali e comunque in situazioni problematiche e di difficile standardizzazione.

Il diplomatico, in generale:
- Supporta o gestisce le attività di rappresentanza.
- Tutela e promuove gli interessi italiani (pubblici e privati) in sede internazionale, con compiti di analisi, assistenza, intermediazione e negoziazione, seguendo la produzione di un importante flusso informativo riguardante il paese (o l'organizzazione) in cui presta servizio.
- Promuove e coordina sia eventi promozionali, anche in ambito culturale, per la diffusione della lingua e della cultura italiana all'estero, sia iniziative per il mantenimento dei contatti con la collettività italiana, oppure per progetti di cooperazione.

Talvolta deve fronteggiare situazioni critiche di vario tipo: guerre civili, calamità naturali, tensioni etniche e sociali.

Progredendo nella carriera, diminuiscono i compiti di supporto, consulenza e proposta e aumentano quelli di direzione, coordinamento e controllo delle attività diplomatiche.
Profilo professionale
Le conoscenze, competenze e abilità pratiche che dovrai acquisire per questa professionale riguardano diversi ambiti.
Ti saranno necessarie conoscenze specialistiche, per materia e per area geografica, di carattere storico, giuridico, politico-economico e linguistico (inglese e almeno un'altra lingua).

E' necessario inoltre:
- Possedere ottime abilità manageriali e gestionali per analizzare situazioni complesse e compiere delicate sintesi e adottare decisioni.
- Avere capacità di ascolto e di dialogo e flessibilità intellettuale e spirito di iniziativa.
- Essere in possesso di ottime abilità comunicative, capacità di relazione, doti di mediazione, capacità di osservazione e negoziazione ti saranno utili per gestire i rapporti istituzionali e internazionali.

E' necessario, anche, che tu abbia la capacità di valorizzare l'immagine dell'Italia, non solo ai fini della promozione culturale, ma anche con lo scopo di innescare un effetto trainante nelle relazioni economiche e commerciali.

E' importante, infine, che tu abbia una buona forma fisica e la capacità di adattarti a realtà ed eventi diversi, nonché di saperli interpretare in chiave politica, economica e culturale e di valutarli nell'ambito delle questioni di carattere internazionale.