Operatore di acquacoltura

Descrizione
Gli operatori di acquacoltura allevano pesce per l'alimentazione, per le vasche ornamentali e per il ripopolamento di fiumi e laghi per la pesca con la lenza. Hanno la responsabilità di nutrire il pesce, di pulire le vasche e le peschiere, di fare la manutenzione delle reti e delle attrezzature e di controllare che il pesce non si ammali.
Attività lavorativa
Gli operatori di acquacoltura che allevano pesce per alimentazione di solito trattano salmoni, trote, orate, crostacei e mitili.

Fanno maturare le uova oppure comprano piccoli pesci e li allevano fino a quando sono pronti per la vendita. A mano a mano che il pesce diventa più grande gli operatori di acquacoltura spostano i pesci da una vasca ad un bacino oppure un laghetto o in gabbie.

Gli danno da mangiare a mano o usando macchine automatiche, li pesano e li suddividono secondo le dimensioni, tolgono le alghe, puliscono le vasche e i bacini e curano la manutenzione generale degli edifici e delle attrezzature.

La cura del pesce è la parte essenziale del lavoro: gli operatori di acquacoltura devono controllare il pesce alla ricerca di eventuali indizi di malattie o di anomalie e monitorare la qualità dell'acqua: lo scoppio di un'epidemia può avere un impatto economico negativo enorme sull'impresa.

Usano degli strumenti per esaminare e controllare le condizioni dell'acqua come, ad esempio, i livelli della temperatura e dell'ossigeno e immettono prodotti chimici per prevenire la diffusione di malattie.
Devono anche controllare che l'acqua dell'allevamento, che si riversa nella rete di scarico locale, non sia inquinata.

Eseguono lavori di manutenzione generica come piccoli lavori di falegnameria e di idraulica e riparano le reti e le attrezzature.

Negli allevamenti per alimentazione, quando il pesce raggiunge la dimensione voluta, viene ucciso e confezionato sotto ghiaccio, pronto per la vendita. In alcuni casi gli operatori di acquacoltura sono anche coinvolti in altre attività come quella di sfilettare il pesce. Riforniscono poi le vasche con il pesce giovane che hanno allevato.

Possono lavorare da soli o in piccoli gruppi. Alcuni possono occuparsi dei clienti visitatori, cioè pescatori con la lenza che possono pescare in determinate zone dell'allevamento. Il lavoro è fisicamente faticoso e si svolge con qualsiasi condizione di tempo.
Profilo professionale
Come operatore di acquacoltura devi avere:
- Buone abilità pratiche per poter svolgere una serie di compiti come: pulire le vasche, fare la manutenzione delle attrezzature, eseguire semplici riparazioni.
- Ottime capacità di osservazione e di attenzione ai dettagli per vigilare che i pesci non abbiano segni di malattie o per controllare la temperature delle vasche.
- Una buona forma fisica ed essere disposto a lavorare all'aperto con qualsiasi condizione di tempo.

Devi essere in grado di lavorare per conto tuo, senza supervisione diretta, di pianificare in anticipo e organizzare il lavoro.

Di solito è richiesta la patente di guida ed è necessario saper nuotare.
Corsi correlati