Operatore socio-sanitario

Descrizione
L'operatore socio-sanitario aiuta le persone che non sono in grado di svolgere le normali attività della vita quotidiana. Questo può dipendere dall'età, da problemi fisici o mentali, oppure da gravi difficoltà di apprendimento.
L'operatore può lavorare in istituti per bambini o in case di riposo per anziani, in scuole speciali per disabili o in centri di assistenza.
Attività lavorativa
L'operatore socio-sanitario fornisce l'assistenza di base alle persone che hanno bisogno di aiuto e di sostegno nelle attività della vita quotidiana. Il tipo di assistenza che fornisce dipende dalle capacità delle persone che accudisce. Un compito elementare può essere quello di aiutarle a lavarsi o a vestirsi, a mangiare, ad andare alla toilette o, in generale, a spostarsi.

Aiuta le persone assistite a mantenere la loro autonomia e, per quanto è possibile, una buona qualità della vita. Questo significa che incoraggia le persone a svolgere loro stesse le attività della loro vita personale e sociale, anziché svolgerle al posto loro.

Bambini e adolescenti
L'operatore socio-sanitario che lavora con i bambini e con gli adolescenti fornisce loro l'assistenza di base, socializza con loro e li coinvolge in attività sociali, stimola le loro capacità di apprendimento e di sviluppo e li sorveglia durante le attività all'aperto o le visite all'esterno.

Anziani
Altri lavorano con persone più anziane in centri di assistenza giornaliera o nelle case di riposo per anziani fornendo assistenza in base al bisogno delle singole persone.

Anche l'aspetto sociale e relazionale dell'assistenza è importante e l'operatore socio-sanitario spesso instaura un rapporto di fiducia e di amicizia con le persone per cui lavora. Aiuta le persone assistite a fare amicizia fra loro e a mantenere i rapporti con le loro famiglie.
Profilo professionale
Come operatore socio-sanitario dovrai:
- Avere una predisposizione naturale a prenderti cura degli altri e a lavorare con le persone.
- Essere paziente e comprensivo.
- Avere senso dell'umorismo.
- Tenere presente che ogni persona assistita ha il diritto di salvaguardare quanto più gli è possibile la propria autonomia.
- Trattare ciascun/a assistito/a come un individuo particolare, portatore di specifici bisogni fisici ed emotivi.
- Essere in grado di parlare con persone di qualsiasi estrazione sociale.
- Saper ascoltare e offrire aiuto e sostegno per alleviare le ansie e i problemi emotivi delle persone assistite.

È necessario saper essere discreti e capaci di alleggerire l'imbarazzo delle persone quando le si aiuta a fare cose molto private, come lavarsi o usare la toilette.

E' importante essere disposti ad imparare e a sviluppare nuovi saperi e abilità.