Terapista occupazionale

Descrizione
Il terapista occupazionale opera nell'ambito della prevenzione, della cura e riabilitazione dei soggetti con malattie e disordini fisici e psichici sia con disabilità temporanee che permanenti, utilizzando attività espressive, manuali-rappresentative e ludiche, della vita quotidiana.
Attività lavorativa
Il terapista occupazionale interviene nelle seguenti aree di attività:
- Ricondurre la persona disabile, tenendo conto delle conseguenze della malattia, della prognosi e del contesto sociale in cui vive, ad una condizione di autonomia e indipendenza.
- Provvedere alla scelta e all'utilizzo di ausili e attrezzature speciali, aiutando il paziente ad abituarsi al loro uso mediante la partecipazione ad attività reali.
- Promuovere azioni educative verso il soggetto in trattamento, la famiglia e la collettività.

Il terapista occupazionale è spesso collocato all'interno di una équipe multidisciplinare, ossia collabora con altri professionisti e in generale con le persone che fanno parte del processo riabilitativo.

L'attività del terapista occupazionale comprende diversi compiti:
- Occuparsi delle condizioni fisiche, psichiche e psichiatriche, temporanee o permanenti, rivolgendosi a pazienti di tutte le età.
- Definire un programma di riabilitazione operando una valutazione generale del soggetto, per individuare e superare i problemi del paziente, al fine di renderlo il più possibile autonomo nel suo ambiente di vita quotidiana e nel più ampio contesto sociale di riferimento.
- Utilizzare attività sia individuali che di gruppo, per promuovere il recupero e l'uso ottimale delle funzioni, finalizzate al reinserimento, all'adattamento e all'integrazione del soggetto nel proprio ambiente personale, domestico e sociale.
- Motivare e potenziare le capacità di adattamento dell'individuo.
- Verificare le rispondenze tra la metodologia riabilitativa attuata e gli obiettivi di recupero funzionale e psicosociale.
- Supportare l'attività professionale attraverso azioni periodiche di aggiornamento e studio.
Profilo professionale
Per fare il terapista occupazionale devi conoscere la biologia e la medicina, le principali norme che regolano l'organizzazione sanitaria, nonché quelle che tutelano la salute e la sicurezza sui luoghi di lavoro, le tecniche di comunicazione e le dinamiche di gruppo. Nel tuo operato dovrai dimostrare flessibilità, capacità di stabilire e mantenere relazioni di aiuto con la persona assistita e con la sua famiglia, una grande disponibilità ad ascoltare e saper motivare il paziente a praticare trattamenti che, alle volte, possono essere lunghi e difficili. Se ti appresti a svolgere questa attività devi avere pazienza, sensibilità e capacità di ricorrere a tecniche ludiche e di intrattenimento dato che ti può capitare di relazionarti anche con piccoli pazienti.