Scienze e tecnologie della navigazione (L28)

Descrizione
Se la matematica e l'informatica ti piacciono da sempre, sei appassionato di ogni genere di navigazione marittima e aerea, ti affascinano le professioni aeronavali, dovresti pensare al corso delle lauree in Scienze e Tecnologie della navigazione nel percorso formativo che stai per scegliere. Studierai molto bene le discipline matematiche, la chimica e la fisica, anche applicata alla geologia, le scienze delle costruzioni, le telecomunicazioni applicate agli impianti navali e ai sistemi aerospaziali. All'interno del percorso di studi ti sarà richiesta la conoscenza di una lingua straniera e quella dei principali strumenti informatici per lo scambio di informazioni. Inoltre, dovrai possedere una forte autonomia e la capacità di adattamento immediato agli ambienti lavorativi.
Piano di studi
In questa sezione alcune materie rappresentative per questo percorso di studi.
Anni:
3
Crediti formativi:
180
MaterieTipi di crediti
Matematica, fisica, chimica, informatica
Discipline geologiche e geofisiche
Discipline ingegneristiche
Discipline giuridiche
Discipline economiche ed aziendali
Profilo professionale

Capacità

Solide basi di matematica e informatica; capacità di analisi, sintesi e ragionamento logico; capacità di gestione e organizzazione.

Interessi

Interesse per il mare e la navigazione; interesse per gli aeri e in generale per i mezzi di trasporto.

Attitudini personali

Curiosità, intelligenza generale, spirito d'iniziativa; fantasia, creatività, attenzione ai dettagli.
Settori professionali
A titolo orientativo ti presentiamo alcuni esempi di ambiti professionali, funzioni e attività che sono in linea con la preparazione fornita da questo percorso di studio, insieme a una descrizione delle prospettive di lavoro che offre.
Devi tenere in conto che queste infomazioni possono variare a seconda della posizione geografica e dell'andamento del settore.

Sbocchi professionali

Impianti portuali ed aeroportuali con ruoli di controllo e gestione; settore aereo, telerilevamento, sicurezza dei trasporti presso aziende o enti pubblici.

Funzioni e attività

Addetto alla gestione di impianti e attività portuali; addetto alla gestione delle attività di antinquinamento marittimo; personale competente per svolgere attività professionali marittime in ambiti pubblici e privati (ad esempio presso la Marina Mercantile, le Compagnie di navigazione, le Imprese Portuali, le Agenzie marittime e di spedizione, Assonautica, i Ministeri delle Infrastrutture e dei Trasporti, delle Comunicazioni, dell'Ambiente, gli Enti di ricerca, l'Arpa).

Prospettive lavorative

Le prospettive occupazionali per i laureati di questa classe sono buone, grazie anche alla specificità delle figure legate al settore aeronatico e marittimo, per le quali non c'è una grande copertura.