Medicina della Riabilitazione Acquatica e delle Scienze Mediche Orientali

IRMA - International Rescue Medicine Association

Master
In aula
1500 Ore
  • Roma
consultare il prezzo

Medicina della Riabilitazione Acquatica e delle Scienze Mediche Orientali

Descrizione

Il master è finalizzato alla formazione e all'aggiornamento di professionisti della riabilitazione, esso si propone di sviluppare le competenze in termini di conoscenze teoriche e abilità pratiche per la gestione dell'idroterapia, con particolare riguardo all'attività di recupero funzionale.



Il percorso didattico ha l'obiettivo di coniugare una parte dei saperi teorici con una prevalente attività di pratica applicativa al fine di corrispondere a precise esigenze formative espresse in ambito di terapia shiatsu, idrochinesi, terapia watsu, idroterapia e rieducazione acquatica.



 






Programma

Moduli in aula: 

Anatomia, fisiologia e ambiente

  • Apparato respiratorio, circolatorio e linfatico; ipertermia e ipotermia; shock termico
  •  Spa, temperatura ambientale e acquatica, acque termali, sulfuree e marine
  • Geriatria: deambulazione, posture antalgiche; attività motoria e occupazionale 

Patologie invalidanti e blocchi osteo-articolari

  • Blocchi articolari, distorsioni cartilaginee, esiti di fratture, traumi da amputazione
  • Immobilizzazioni, contratture, strappi muscolari, lesioni  tendinee e neurologiche
  • Disabilità: handicap fisico e intellettivo-relazionale; controllo emotivo, comunicazione

Antropologia, psicologia ed etica della medicina olistica

  • Antropologia della salute e delle popolazioni umane
  • La salute e la malattia: percezioni e rappresentazione della salute 
  • Medicine sistemiche, medicine tradizionali e medicine locali

Medicina tradizionale cinese: la medicina del "medico scalzo"

  • Acqua: dalla salute dal corpo a quella dello spirito
  •  I meridiani e la linfa della vita
  • Shiatsu, watsu, riflessologia e cenni di agopuntura

Riabilitazione funzionale e post-trauma

  • Lettura radiografica, esame morfo-funzionale e chinesiologico
  • Neurologia clinica, SNC e SNP; atteggiamenti posturali
  • Lesioni neurologiche, epilessia, spasticismo, paralisi

Rieducazione geriatria e attività occupazionale

  • Patologie cervicali, torcicollo, nevralgie del trigesimo, paresi facciale
  • Periartriti, lombalgie, sciatalgie, coxoartrosi
  • Disallineamento dei processi spinosi, versione anteriore e laterale del paziente

Esercitazione: Tecniche di terapia 1 (shiatsu)

  • Digitopressione, riflessologia e mobilizzazione
  • Meridiani, punti di emergenza, sistema Namikoshi, con "tecnica a terra"
  • Riflessologia, sistema Namikoshi "tecnica con lettino e sedia antalgica"

Esercitazione: Tecniche di terapia 2 (shiatsu)

  • Neurologia arto superiore; tecnica e pratica
  • Neurologia articolazione scapolo-omerale; tecnica e pratica
  • Neurologia arto inferiore; tecnica e pratica

Esercitazione:Tecniche di terapia 3 (shiatsu)

  • Neurologia articolazione del ginocchio; tecnica e pratica
  • Neurologia colonna cervicale in decubito laterale e prono; tecnica e pratica
  • Neurologia capo-viso; tecnica e pratica

Esercitazione: Tecniche di terapia 4 (shiatsu)

  • Neurologia colonna lombo-sacrale in decubito laterale e prono; tecnica e pratica
  • Neurologia articolazione coxo-femorale; tecnica e pratica
  • Neurologia torace e addome; tecnica e pratica

Pratica: Attività fisioterapica fisico- funzionale

  • Amputazioni, equilibri statici e dinamici
  • Ipotonia, stimolazione muscoli motori e accessori
  • Lesioni spinali, emiparesi, paraparesi e tetraparesi

Pratica: Attività occupazionale intellettivo-relazionale

  • Sindrome di Down e controllo dell'entusiasmo
  • Deficit cognitivo, autismo, ritardo mentale e fidelizzazione
  • Cecità: campi visivi e codici acustici; sordità: orientamento e linguaggio dei segni           

Esercitazione: Tecniche di terapia 5 (watsu)

  • Sociologia e gestione del gruppo; sistemi di comunicazione individuali
  • Riflessi, capacità attentive e propriocettività
  • Esercizi condizionali e coordinativi, spazio-temporali e oculo-manuali

Esercitazione: Tecniche di terapia 6 (watsu)

  • Nuototerapia : socializzazione empatica
  • Idroterapia : tecniche di educazione motoria
  • Terapia watsu: "la culla della vita"

Esercitazione: Tecniche di terapia 7 (watsu)

  • Idrochinesiterapia: tecniche di ipertermica rilassante
  • Rieducazione mobilizzante: tecniche di manipolazione
  • Riabilitazione funzionale: tecniche di ipotermica contrattiva

Esercitazione: Tecniche di terapia 8 (watsu)

  •  Equilibrio statico e dinamico, problem-solving motorio
  • Acquaticità pre post-partum, il parto in acqua
  •  Acquaticità neonatale-pediatrica: schemi motori e crescita cognitiva

Pratica: Basic Life Support Defibrillation (BLSD)

  • Protocolli di soccorso in caso di emergenza cardiorespiratoria
  • Gestione dell'asfissia primaria e rianimazione cardiorespiratoria
  • Defibrillazione precoce con defibrillatore semiautomatico esterno

Pratica: Prehospitel Trauma Care

  • Protezione del rachide cervicale ed elementi di immobilizzazione
  • Gestione delle vie aeree, del trauma toracico e del circolo
  • Valutazione neurologica, protocollo A B C D e indirizzamento
 

Competenze

L'esigenza di questa nuova figura professionale si avverte in special modo nell'ambito della riabilitazione acquatica post-trauma e dei piani di terapie sanitarie, del recupero articolare sportivo e occupazionale geriatrico. Il terapista medico-sanitario deve essere in grado di intervenire in favore dei diversamente abili, nella terapia post-trauma, nella terapia occupazionale geriatrica, nella riabilitazione e nel recupero funzionale. Saper mettere in correlazione la medicina della riabilitazione con le scienze mediche orientali, in special modo la terapia shiatsu e la rieducazione acquatica watsu, in dinamiche di rieducazione moderna dove vi è una sempre maggiore necessità di intervenire attraverso un approccio psicologico di mediazione terapeutica. Un sostegno capace di restituire al paziente le facoltà di autonomia, autogestione e autodeterminazione dei processi di mitigazione post-trauma, in special modo nel mondo dei diversamente abili fisici.

Destinatari

Il master è rivolto a laureandi e a coloro che,  in possesso di laurea breve o specialistica, in special modo dell'area medico-sanitaria o IUSM, sono interessati ad un percorso formativo finalizzato all'operatività nell'ambito del recupero funzionale e delle scienze motorie.




Metodologia

Il master è sviluppato con metodi didattici attivi integrati finalizzati ad ottimizzare l'apprendimento: lezioni frontali, incontri teorico-pratici, FAD (Formazione a Distanza), attività seminariali, esercitazioni pratiche, stage e gruppi di studio. La metodologia prescelta valorizza le esigenze e le risorse dei singoli partecipanti e del gruppo in quanto tale. È obbligatoria la frequenza di almeno il 70% delle attività didattiche previste.

Lingua

Italiano

Verifica didattica

Accertamento dell'idoneità con esami finali.

Obiettivi

I moduli del corso intendono formare e aggiornare i professionisti della riabilitazione acquatica che operano nella sanità pubblica e organizzazioni riabilitative in contesto nazionale e internazionale, in carriere finalizzate alla prevenzione medica, all'educazione acquatica e al recupero funzionale.

Certificato

Master in “Medicina della Riabilitazione Acquatica e delle Scienze Mediche Orientali"

Vantaggi del corso

L'attestato di master che dà titolo a 60 C.F.U. (crediti formativi universitari) e che ha inoltre un valore di 3 punti nei concorsi pubblici (ove la normativa vigente lo preveda).

Sì, mi interessa

conoscere tutti i dettagli, prezzi, borse di studio, date e posti disponibili

Medicina della Riabilitazione Acquatica e delle Scienze Mediche Orientali