Addetto di cava

Descrizione
L'addetto di cava si occupa dell'estrazione e della lavorazione di minerali non energetici (marmo, granito, calcare, silice, ghiaia, sabbia, argilla ecc.), con l'utilizzo di macchinari, nelle cave e nelle miniere a cielo aperto.
Attività lavorativa
Le attività di cava e delle miniere a cielo aperto consistono nell'estrazione di materiali lapidei destinati ad usi differenti: sabbia e ghiaia per il settore edile e le costruzioni; calcare per la produzione di cemento; pietre ornamentali come il marmo e il granito per l'arredamento e l'edilizia; argilla per la produzione di oggetti in ceramica ecc.
L'attività più consistente rimane, in Italia, l'estrazione di sabbia e ghiaia, seguita da quella di calcare, destinati al settore edile.
L'addetto di cava si occupa dell'estrazione dei materiali attraverso la preparazione del sito, l'uso di macchinari specifici e talvolta anche di esplosivi e la prima lavorazione dell'estratto.

Il ruolo dell'addetto varia in base al livello di responsabilità e anche al tipo di materiale da estrarre e può comprendere compiti di base, come rifornire e preparare le attrezzature, o più complessi, come maneggiare gli esplosivi.

L'addetto di cava può dover:
- Movimentare la terra e scavare.
- Selezionare e separare gli inerti.
- Occuparsi della frantumazione dei materiali (la ghiaia, per esempio).
- Eseguire i fori da taglio sul fronte della cava con le perforatici.
- Tagliare i blocchi di pietra al monte e riquadrarli (rifinirli).
- Manovrare le ruspe escavatrici e/o caricare i materiali sui mezzi di trasporto (nastri e camion).
- Stoccare i materiali (in magazzini, silos ecc.).
- Eseguire la manutenzione delle macchine (tagliatrici, spaccarocce ecc.).
- Occuparsi dello smaltimento delle acque e dei fanghi residui;
- trasportare e usare esplosivi, preparando il sito e facendo brillare le mine;
- occuparsi del disgaggio dei blocchi di materiali dal monte (distacco manuale di massi pericolanti e messa in sicurezza del fronte di cava).

Tutte queste operazioni, anche le più semplici, richiedono grande attenzione e il rigido rispetto delle norme di sicurezza sul lavoro e delle cave.

Gli strumenti e i macchinari che può utilizzare sono: perforatrici per i buchi sul fronte di cava, esplosivi, macchine tagliatrici, segratrici a catene, frantumatrici, spaccarocce, martelli pneumatici, mezzi per la movimentazione dei materiali (ruspe, nastri trasportatori ecc.) e altri strumenti manuali.

L'addetto lavora nelle cave o nelle miniere all'aperto, con qualsiasi condizione di tempo, in ambienti molto rumorosi, con polveri, esplosivi e talvolta sollevato da terra o in posizioni scomode e spazi ristretti.

L'addetto indossa indumenti e accessori protettivi quali tute, caschi, scarpe anti-infortunistiche, occhiali protettivi ecc.
Il lavoro in cava è molto pesante fisicamente e viene riconosciuto dal Ministero del Lavoro come una delle attività usuranti.
L'attività più consistente rimane, in Italia, l'estrazione di sabbia e ghiaia, seguita da quella di calcare, destinati al settore edile.
L'addetto di cava si occupa dell'estrazione dei materiali attraverso la preparazione del sito, l'uso di macchinari specifici e talvolta anche di esplosivi e la prima lavorazione dell'estratto.
Profilo professionale
Per svolgere questa professione, dovrai possedere conoscenze quali:
- Nozioni di geologia e di mineralogia.
- Nozioni di elettronica e meccanica.
- Tecniche di estrazione e coltivazione delle cave.
- Caratteristiche tecniche dei macchinari e degli strumenti utilizzati nella cava per la perforazione, taglio, frantumazione, lavaggio e trasporto dei materiali.
- Caratteristiche degli esplosivi, procedure per il loro uso e norme di sicurezza relative.
Dovrai, inoltre, conoscere bene la normativa sulla sicurezza per adottare le precauzioni necessarie a tutelare te stesso e gli altri dal rischio di infortuni sul lavoro.

Dal punto di vista delle capacità pratiche dovrai saper:
- Applicare le tecniche di coltivazione e di estrazione.
- Utilizzare tutti i macchinari necessari all'estrazione e alla prima lavorazione dei materiali (tagliatrici, perforatrici, nastri trasportatori).
- Effettuare riparazioni e manutenzione dei macchinari e degli strumenti.
- Gestire lo stoccaggio e il trasporto dei materiali estratti.
- maneggiare gli esplosivi, preparare il sito e far brillare le mine.

Sarà importante inoltre:
- Avere una buona manualità e ottima resistenza fisica.
Essere disposto a lavorare all'aperto con qualsiasi condizione di tempo, in un ambiente rumoroso e a contatto con polveri e materie prime.
- Avere buone capacità relazionali, senso pratico e di responsabilità per collaborare con colleghi e capi squadra, anche considerando che le cave sono luoghi potenzialmente pericolosi.

Infine, ti può essere richiesto di avere la patente per i mezzi pesanti, come i camion utilizzati per il trasporto delle materie estratte (Patente C).