Addetto ai servizi di vigilanza

Descrizione
L'addetto ai servizi di vigilanza è una guardia giurata che si occupa di vigilare abitazioni, attività commerciali o produttive e di scortare trasporti di valori oppure persone che ne facciano richiesta. Offre, inoltre, servizi connessi all'attività economica e sociale, come investigazioni, ricerche o raccolta d'informazioni su persone o società.
Attività lavorativa
Le guardie giurate, durante l'espletamento delle loro funzioni di prevenzione e repressione dei reati contro i beni loro affidati, agiscono quali organi ausiliari delle forze di polizia e sono equiparati, a tutti gli effetti di legge, ai pubblici ufficiali.

Il loro compito consiste nel:
- Sorvegliare un'abitazione, un'azienda, un esercizio commerciale o un istituto di credito verificando che nel perimetro esterno all'edificio non sostino persone malintenzionate.
- Verificare con attenzione che non ci siano segni di effrazioni, tentativi di scasso o manomissione di parti dell'edificio che possano lasciare presupporre un tentativo di furto.
- Qualora si verifichi tale condizione, contattare la sede della società da cui dipendono che provvede a dare notizia dell'accaduto alle forze dell'ordine e al proprietario dell'immobile.

L'addetto alla vigilanza può essere impiegato nella scorta a trasporti di valore o di persone private, e in tal caso la sua funzione è di proteggere con la massima cura il carico da qualsiasi tentativo di aggressione, rapina o furto, impiegando a tal fine tutti quei mezzi di cui la compagnia di vigilanza lo ha dotato.

Infine, tra i suoi compiti può esserci la vigilanza all'esterno delle carceri o il controllo di grandi manifestazioni sportive.

Svolge i propri compiti e funzioni con un alto livello di autonomia per quanto riguarda la decisione di intervenire di fronte ad un tentativo di aggressione o furto; tuttavia ciò deve avvenire entro i limiti previsti dalla legge e dal contratto di lavoro.

È in continuo contatto con la centrale operativa da cui dipende, pertanto i suoi incarichi, i turni e la struttura, il carico di valore o la persona su cui vigilare vengono stabiliti centralmente dal responsabile della vigilanza, cui l'addetto risponde direttamente.

Ha un orario di lavoro di sette ore per cinque giorni alla settimana, generalmente su turni che possono estendersi alle ore notturne o durante il weekend ed i giorni festivi.

Il suo contesto lavorativo varia a seconda dei luoghi o delle persone da sorvegliare, può essere quindi un luogo all'aria aperta (nel caso di manifestazioni, vigilanza stabile al di fuori di un immobile) o un automezzo (il proprio veicolo per i giri di controllo, un automezzo preposto al trasporto di valori).

Nello svolgere la propria attività, si avvale di un'automobile, di una ricetrasmittente ed è normalmente dotato di un'arma da fuoco. Può utilizzare, su autorizzazione del Prefetto segnali luminosi ed acustici, palette diverse per colore e forma da quelle in uso alle forze di polizia.
Profilo professionale
Per svolgere questa professione dovrai:
- Saper utilizzare un'arma da fuoco e una ricetrasmittente per essere costantemente in contatto con la centrale operativa.
- Saper applicare le tecniche fondamentali delle arti marziali per difesa o autodifesa.
- Avere un elevato senso di responsabilità.
- Averela capacità di reagire prontamente e razionalmente davanti a situazioni di pericolo, di applicare la logica del problem solving e di saper gestire le situazioni di stress e mantenere la calma.
- Essere preciso e mantenere alta la concentrazione.

Dovrai inoltre:
- Avere conoscenze di base di diritto relativamente al concetto di proprietà privata e di violazione della stessa.
- Conoscere le norme riguardanti il possesso del porto d'armi.
- Conoscere le norme giuridiche che ne delimitano il raggio d'azione e d'intervento ammessi e e norme di base del primo soccorso.

Particolarmente importanti sono considerate le capacità di:
- Saper riconoscere i segnali di effrazione e di tentativo di furto.
- Sapere, in base alle leggi vigenti, le modalità con cui è possibile intervenire per sventare una tentata aggressione, rapina o furto verso l'immobile, la persona o il trasporto valori su cui l'addetto è chiamato a vigilare.
Corsi correlati