Analista di sistema

Descrizione
L'analista di sistema, dopo aver analizzato le esigenze informatiche dell'utenza e le criticità dei sistemi informatici esistenti, collabora alla realizzazione dei software per soddisfarle, incaricandosi di progettare, codificare, documentare e collaudare i programmi stessi.
Attività lavorativa
L'analista di sistema usa le tecnologie informatiche per sviluppare sistemi che supportano le organizzazioni nei loro processi di lavoro, per renderli più efficienti e veloci. Per questo motivo è chiamato anche business analyst.

L'attività lavorativa dell'analista comprende le seguenti mansioni:
- Analizzare e interpretare le esigenze del cliente (analisi organizzativa), anche parlando direttamente con manager e operatori.
- Identificare i requisiti del sistema informatico o del software da aggiornare o da sviluppare e stabilisce gli obiettivi finali.
- Progettare il sistema informatico nel rispetto di criteri di efficienza e di funzionalità.
- Codificare il progetto in specifiche di sistema, descrivendo in dettaglio il suo funzionamento, le risorse tecnologiche necessarie e le competenze richieste dallo staff per utilizzarlo.
- Una volta che il sistema e le sue specifiche sono approvate con il cliente, collaborare con i programmatori per realizzarlo.
- Collaudare il sistema realizzato e ne controlla la qualità, prima di consegnarlo al cliente.

Spesso l'analista collabora anche all'implementazione del nuovo sistema informatico nelle attività del cliente, alla formazione dello staff che lo utilizzerà e alla scrittura dei manuali d'uso. Realizza il regolare monitoraggio del sistema, una volta in uso, per rilevare eventuali malfunzionamenti e migliorie necessarie.

Il livello di autonomia e anche l'estensione dei suoi compiti dipendono dalle dimensioni dell'azienda per cui lavora e dal suo ruolo interno. Talvolta può essere incaricato dell'intero processo di analisi, sviluppo e programmazione del sistema informatico.

L'analista lavora in team o in collaborazione con altre figure professionali del settore organizzativo e informatico (manager, programmatori, responsabili delle risorse umane), con ritmi serrati e orari flessibili, per rispettare i tempi di sviluppo e le scadenze di consegna.
Usualmente lavora in ufficio, ma si reca anche presso le sedi dei clienti.
Profilo professionale
Se vuoi svolgere questa professione, dovrai:
- Avere una mente analitica e buone capacità logiche, insieme ad abilità creativa.
- Essere in grado di calarti nella realtà del tuo interlocutore, comprenderne i problemi e le richieste e proporre idee e soluzioni innovative per soddisfarli.
- Essere flessibile.
- Avere capacità di autoapprendimento e volontà di continuo aggiornamento.
- Avere buone capacità espositive e di sintesi, sia orali che scritte.
- Essere dotato di tatto e abilità di negoziazione.
- Avere buona resistenza allo stress e al lavoro sotto pressione.

Dal punto di vista tecnico, invece, dovrai avere:
- Comprensione dei sistemi informatici, dei concetti di software engineering e delle tecniche di programmazione informatica.
- Conoscenze di analisi organizzativa e di business management in generale (strutture, processi e funzioni delle organizzazioni).
- Conoscenze sulle tecniche di collaudo e testing dei sistemi.
Corsi correlati