Artista visivo

Descrizione
Gli artisti visivi usano la loro creatività per dare vita ad opere che si possono vedere. Cercano di guadagnarsi da vivere vendendo le loro opere d'arte, che vengono apprezzate per la loro bellezza e non per la loro utilità.

Per svolgere la loro attività gli artisti possono impiegare materiali di varia natura (ad esempio un pittore può scegliere di usare gli acquarelli invece che i colori a olio, uno scultore fare uso del metallo invece del legno e dell'argilla). Lavorano spesso da soli, nei loro studi, e dedicano molto tempo a fare schizzi e ad elaborare idee. Possono avvalersi dell'uso delle nuove tecnologie digitali per creare le loro opere.

Si occupano, inoltre della promozione dei loro lavori e di trovare gallerie e curatori di mostre disposti ad esporre la loro produzione, mettono in mostra i loro lavori su Internet, collegandosi con gallerie o con siti d'arte in genere. Sono pochissimi gli artisti visivi che riescono a guadagnarsi da vivere con la vendita delle loro opere.

La maggior parte si mantiene eseguendo ritratti su commissione, oppure accettando collaborazioni con industrie, istituzioni scolastiche o centri ricreativi di quartiere dove possono parlare di lavoro, dando consigli o partecipando a progetti artistici promossi dalla comunità o dal quartiere.

Un'artista visivo può partecipare, con le proprie opere, alla realizzazione di una mostra dedicata ad un particolare tema o essere presente ad un evento pubblico, sfruttando l'occasione per far conoscere il proprio lavoro. Alcuni artisti insegnano o praticano l'arte-terapia o ancora, se preparati professionalmente, si occupano di restauro di opere d'arte.
Attività lavorativa
Fanno parte della categoria degli artisti visivi il pittore e lo scultore tradizionali, che usano tecniche classiche per produrre le loro opere. A queste figure tuttavia oggi si affiancano anche altri modi di fare arte, che comprendono, ad esempio, le installazioni, la videoarte, la web art, l'arte grafica e la scrittura creativa, generi che negli ultimi tempi si sono affermati generando nuove possibilità di espressione. Per svolgere la loro attività gli artisti possono impiegare materiali di varia natura (ad esempio un pittore può scegliere di usare gli acquarelli invece che i colori a olio, uno scultore fare uso del metallo invece del legno e dell'argilla). Lavorano spesso da soli, nei loro studi, e dedicano molto tempo a fare schizzi e ad elaborare idee. Possono avvalersi dell'uso delle nuove tecnologie digitali per creare le loro opere. Si occupano, inoltre della promozione dei loro lavori e di trovare gallerie e curatori di mostre disposti ad esporre la loro produzione, mettono in mostra i loro lavori su Internet, collegandosi con gallerie o con siti d'arte in genere. Sono pochissimi gli artisti visivi che riescono a guadagnarsi da vivere con la vendita delle loro opere. La maggior parte si mantiene eseguendo ritratti su commissione, oppure accettando collaborazioni con industrie, istituzioni scolastiche o centri ricreativi di quartiere dove possono parlare di lavoro, dando consigli o partecipando a progetti artistici promossi dalla comunità o dal quartiere. Un'artista visivo può partecipare, con le proprie opere, alla realizzazione di una mostra dedicata ad un particolare tema o essere presente ad un evento pubblico, sfruttando l'occasione per far conoscere il proprio lavoro. Alcuni artisti insegnano o praticano l'arte-terapia o ancora, se preparati professionalmente, si occupano di restauro di opere d'arte.
Profilo professionale
Per un artista è fondamentale:
- Avere creatività e immaginazione oltre ad una buona conoscenza dell'uso del colore e della forma.
- Avere le abilità imprenditoriali necessarie per portare avanti la propria impresa.
- Saper vendere il proprio lavoro.
- Saper allestire lo spazio dove lavorare e acquistare le forniture e i materiali necessari.
- Avere buone abilità comunicative per esporre le proprie idee.
- Avere molta fiducia in se stesso e buone capacità di resistenza.

Poiché il carico di lavoro potrà variare molto, un bravo artista dovrà essere in grado di fronteggiare la discontinuità sia del lavoro sia del guadagno.
- Avere creatività e immaginazione oltre ad una buona conoscenza dell'uso del colore e della forma.
- Avere le abilità imprenditoriali necessarie per portare avanti la propria impresa.
- Saper vendere il proprio lavoro.
- Saper allestire lo spazio dove lavorare e acquistare le forniture e i materiali necessari.
- Avere buone abilità comunicative per esporre le proprie idee;- - avere molta fiducia in se stesso e buone capacità di resistenza.

Poiché il carico di lavoro potrà variare molto, un bravo artista dovrà essere in grado di fronteggiare la discontinuità sia del lavoro sia del guadagno.