Assistente sociale

Descrizione
L'assistente sociale interviene nell'ambito della prevenzione, sostegno e recupero di persone, famiglie, gruppi e comunità che si trovino in situazioni di bisogno e disagio.
Attività lavorativa
Le funzioni che l'assistente sociale è chiamato ad effettuare sono numerose.
Innanzitutto, sulla base di un rapporto diretto con l'utenza, deve:
- Individuare ed analizzare situazioni di bisogno individuali e/o familiari, di gruppo e comunitarie, esercitare l'aiuto, il sostegno, la vigilanza e il controllo (collaborando in tal caso con gli organismi giudiziari in ambito penale, civile, amministrativo).
- Mantenere informate le istituzioni pubbliche affinché le risposte che danno ai bisogni siano efficaci.
- Svolgere attività di studio, analisi, ricerca e documentazione nelle diverse aree di intervento, rilevando ed elaborando i dati per la programmazione dei servizi.
- Predisporre ed attuare piani di intervento (obiettivi e risorse umane, istituzionali e finanziarie) per la promozione, l'educazione, l'aiuto, l'integrazione delle persone.

L'assistente sociale concorre alla programmazione dei servizi nel contesto territoriale di competenza e promuove il coordinamento per migliorare la qualità della vita delle persone assistite. Può organizzare anche attività di formazione rivolta ad altri operatori per gli aspetti di specifica pertinenza.

Il livello di autonomia è particolarmente elevato sia per quanto riguarda l'organizzazione della propria attività, sia per quanto concerne la gestione degli interventi assistenziali. La responsabilità è, di conseguenza, particolarmente elevata nei confronti nell'organizzazione del lavoro e nei confronti delle persone di cui si prende cura, ma anche della società, di colleghi e di altri professionisti.

L'assistente sociale ha relazioni con utenti che si rivolgono al servizio, colleghi o altri professionisti con i quali collabora per la soluzione dei vari casi, enti e pubbliche amministrazioni.

Nello svolgimento del suo lavoro, utilizza il pc e i programmi applicativi.
Profilo professionale
Per fare l'assistente sociale è necessario:
- Essere dotati di sensibilità, attenzione verso gli altri, disponibilità e al tempo stesso fermezza, autonomia di giudizio e forti motivazioni nel confronto del sociale.
- Avere conoscenze di base di diritto pubblico, diritto privato e del lavoro, nozioni di demografia, statistica, sociologia, psicologia generale e sociale, scienze dell'educazione e delle politiche sociali.
- Conoscere le tecniche di comunicazione, quelle di osservazione e rilevazione delle dinamiche di gruppo all'interno di specifici contesti operativi.
- Avere competenze più specificatamente tecniche per prevenire situazioni di disagio, promuovere e coordinare nuove risorse, organizzare, programmare, gestire e dirigere i servizi sociali.
- Possedere buone capacità relazionali e saper instaurare rapporti proficui con gli utenti, allo scopo di promuovere la loro piena autodeterminazione.

I rapporti con i colleghi e con gli altri professionisti devono essere improntati a correttezza, lealtà e spirito di collaborazione reciproci, per promuovere un sistema di rete integrato fra gli interventi.
Corsi correlati