Chirurgo generale

Descrizione
Il chirurgo generale è un medico specialista che, oltre a conoscere i principi di tecnica e di metodologia chirurgica, conosce il profilo clinico (diagnosi, prognosi, terapia) delle malattie che possono richiedere un intervento chirurgico.
Attività lavorativa
Il chirurgo generale opera i pazienti mettendo in atto la sua competenza specialistica in fisiologia, in biochimica, in anatomia e in patologia.
Deve agire con grande perizia e precisione manuale: durante le operazioni è assistito da personale medico e infermieristico.

Il lavoro del chirurgo si articola in diversi ambienti all'interno dell'ospedale: ambulatori, corsie, sale operatorie e uffici.

Negli ambulatori, interroga e visita i pazienti sui loro sintomi ed emette la diagnosi. Può decidere di metterli in lista d'attesa per una operazione o prescrivere ulteriori esami.

In corsia, il chirurgo visita i pazienti prima dell'intervento; controlla che i segni dell'incisione siano tracciati nel posto giusto e risponde ad eventuali domande da parte dei pazienti.

Il chirurgo esegue gli interventi nelle sale operatorie, che sono luoghi asettici predisposti per impedire che si propaghino le infezioni. Può eseguire vari interventi di routine, di natura non grave, o concentrarsi su una o due operazioni impegnative che possono durare molte ore.

Le operazioni possono essere seguite dai giovani assistenti medici che devono apprendere le tecniche e le procedure chirurgiche. Nei giorni successivi all'operazione visita i pazienti per assicurarsi che non insorgano problemi.

Oltre agli interventi operatori il chirurgo esamina i referti dei medici generici per individuare i casi urgenti e quelli di routine. Decide i ricoveri, detta lettere e le firma. Partecipa alle riunioni di gestione in cui si discutono le questioni relative al personale e alle risorse economiche.

Dedica una parte del suo tempo alla ricerca per tenersi aggiornati sulle nuove tecnologie chirurgiche. Può pubblicare articoli su riviste mediche e fare lezioni in aula agli studenti.
A seconda delle circostanze, il chirurgo può avere turni di lavoro molto lunghi e, a volte, deve essere reperibile, cioè disponibile in caso di emergenze, perciò il suo tempo libero risente di questi possibili impegni.
Profilo professionale
Per fare il chirurgo è richiesta una profonda conoscenza della fisiologia, dell'anatomia, della biochimica e della patologia.

Oltre a ciò, è essenziale avere anche la mano ferma, ottime abilità di coordinazione e una adeguata resistenza fisica, che ti consenta di eseguire interventi che possono durare ore.

Dovrai prendere decisioni sotto pressione e dovrai saper far fronte allo stress.
Devi essere disponibile ad ascoltare le richieste dei pazienti e dei loro familiari e saperli rassicurare.

Ti saranno anche fondamentali ottime capacità comunicative, per lavorare in gruppo, un forte senso di responsabilità e molta dedizione.
Corsi correlati