Cuoco

Descrizione
I cuochi sovrintendono alla preparazione e alla cottura dei cibi e dei pasti per alberghi, ristoranti, mense aziendali, ospedali, ecc. Nei grandi ristoranti gli operatori sono organizzati in gruppi di lavoro con compiti diversi.
Attività lavorativa
I cuochi lavorano in molteplici posti, dai bar e tavole calde alle navi da crociera, dalle scuole alle forze armate. Il loro lavoro consiste nel preparare e cuocere il cibo.
In generale, i cuochi possono lavorare:
- In cucine di dimensioni ridotte, come quella di una piccola tavola calda, con uno o al massimo due aiutanti.
- In cucine enormi, all'interno di grandi alberghi, dove trovano impiego dozzine di persone, incluso un certo numero di cuochi specializzati che lavorano agli ordini di un capocuoco o capocuoca.

Occasionalmente chi cucina per le forze armate o per società che forniscono a domicilio cibi e bevande, può lavorare anche in cucine "da campo" o in cucine mobili.

In genere un cuoco è in grado di cucinare qualsiasi tipo di alimento e di preparare una serie di menù sia di carne che di pesce, ma alcuni cuochi si specializzano in preparazioni vegetariane, oppure in piatti tipici di altri paesi anche molto lontani e diversi per tradizioni culinarie.

A seconda delle esigenze del posto di lavoro, ci si può specializzare nella preparazione anche di un solo tipo di portata, ad esempio nei primi piatti.

In una cucina di grandi dimensioni si possono trovare:
- Il cuoco della pasticceria.
- Il cuoco dei secondi e delle salse.
- Il cuoco del pesce.
- Il cuoco delle verdure e dei contorni.

Un cuoco del pesce ne ordina il rifornimento, lo controlla alla consegna e lo prepara per cucinarlo. I cuochi della carne e del pesce devono essere disposti a sventrare e a pulire gli animali, quelli delle verdure devono essere pronti a lunghe ore di raschiatura, pulitura e tagliuzzamento dei vari ortaggi. Tuttavia questi compiti più noiosi sono spesso eseguiti dagli apprendisti o dagli aiuto cuochi.

La preparazione e la cottura di un piatto può richiedere da pochi minuti a varie ore, perciò è importante essere tempestivi e saper lavorare in gruppo.

Questa professione ha vari livelli, distinti in:
- Aiuto cuoco (comis).
- Capocuoco di settore (capopartita).
- Capocuoco responsabile del servizio cucina.
Esistono anche cuochi che possiedono e gestiscono un loro ristorante.

I cuochi appartenenti ai livelli più alti supervisionano quelli di livello inferiore e in alcuni casi possono avere anche altri compiti come occuparsi della contabilità, organizzare corsi di formazione e controllare i rifornimenti della dispensa. Normalmente il capocuoco si occupa della elaborazione dei menu e delle assunzioni del personale.
Coloro che sono ai livelli più bassi, in particolare gli apprendisti, si occupano soprattutto di mantenere puliti i ripiani della cucina, preparare i vari ingredienti dei cibi, pulire i pavimenti e svuotare i contenitori dei rifiuti.

In cucine di dimensioni ridotte, dove lavorano solo uno o due cuochi, ci si deve occupare di tutto, dalla preparazione degli ingredienti alla cottura dei piatti, dagli antipasti fino ai dolci. Ci si può dover occupare anche dell'amministrazione. Lo stesso vale per coloro che sono proprietari di ristoranti, i quali dovranno avere, in uguale misura, doti commerciali ed abilità culinarie.

Tuttavia, indipendentemente dal tipo di ristorante, ciò che attira in un certo luogo i clienti a mangiare è il menu e l'alto livello della cucina.
Per elaborare menù che attirino i clienti i cuochi devono perciò tenersi aggiornati sulle tendenze alimentari del momento, mode correnti in fatto di cibi e sui dati nutrizionali degli alimenti.

Normalmente, le norme igieniche in cucina sono molto rigide, ci si deve lavare spesso le mani per evitare di contaminare il cibo, si devono indossare vestiti e grembiuli bianchi e coprirsi il capo con un apposito berretto per trattenere i capelli.
Profilo professionale
Le caratteristiche necessarie per essere un buon cuoco sono:
- Amare la cucina.
- Saper sopportare il calore.
- Avere una robusta costituzione e saper mantenere la calma se sottoposto a pressione.
- Avere senso dell'organizzazione e agilità mentale.
- Essere paziente e mettersi in un'ottica di lunga attesa, poiché il periodo di formazione può essere lungo e gli aspetti più creativi dell'arte culinaria si potranno praticare e sperimentare solo dopo aver acquisito l'esperienza necessaria.
- Avere capacità di lavorare in team.
- Avere buone abilità comunicative.
- Essere creativi e avere l'immaginazione necessaria per pensare nuove idee per il menu e la presentazione dei piatti.
Corsi correlati