Ingegnere navale

Descrizione
L'ingegnere navale si occupa della progettazione delle imbarcazioni e dei relativi impianti, della pianificazione, programmazione e direzione della costruzione delle navi (di varie dimensioni) oltre che dello studio architettonico delle linee dei natanti (design, distribuzione degli spazi interni e esterni ecc.).
Attività lavorativa
L'ingegnere navale progetta la componente strutturale (scafo) degli impianti dell'imbarcazione
(apparato motore, impianti elettrici/elettronici e di controllo) oltre che della dimensione architettonica (geometria delle forme) e di quella di composizione estetica.

Le attività lavorative dell'ingegnere includono, inoltre, la direzione dei lavori di realizzazione dell'imbarcazione e del relativo collaudo.

In particolare l'ingegnere si occupa di:
- Progettare lo scafo della nave e gli impianti di supporto, in particolare: proporzionare lo scafo dell'imbarcazione in base alla stazza, realizzare il disegno con l'ausilio di programmi informatici, calcolare quali devono essere le dimensioni dei motori e di tutti gli impianti necessari per il funzionamento della nave.
- Applicare i principi dell'architettura e del design per rendere la nave più efficiente in termini di aerodinamicità oltre che più gradevole dal punto di vista estetico, come ad esempio scegliere la forma dello scafo, delle parti esterne e interne dell'imbarcazione, individuare la disposizione delle camere e delle sale sui diversi piani.
- Dirigere i lavori di esecuzione dell'idea progettuale pianificando le singole attività del processo di produzione della nave, individuando le squadre di operai e capi cantiere a cui affidare la realizzazione delle diverse parti di cui si compone un'imbarcazione, stimando i tempi, i costi e i materiali necessari per l'esecuzione dei lavori, verificando che la fabbricazione dei componenti della nave rispettino il progetto e il relativo disegno tecnico.
- Collaudare l'imbarcazione attraverso la realizzazione delle prove di tenuta stagna delle paratie (pareti che dividono lo spazio dello scafo in più stanze), la verifica della stabilità della nave in mare, il controllo che tutti gli impianti di navigazione - motori, sistemi elettrici/elettronici e satelittari - siano funzionanti e capaci di fornire informazioni corrette.

Solitamente l'ingegnere navale si specializza in una delle attività descritte in precedenza. Può seguire l'indirizzo di architettura navale, di costruzione navale, di impianti navali oppure di composizione e design.

E' bene evidenziare che nel caso di progettazioni di piccole imbarcazioni, l'ingegnere navale deve essere in grado di seguire tutte le attività illustrate: dalla progettazione alla direzione dei lavori, dallo studio architettonico al design sino al collaudo finale.

La professione di ingegnere navale richiede un buon grado di autonomia, data la natura delle attività lavorative di cui si deve occupare (progettare, controllare, coordinare e dirigere i lavori di esecuzione, collaudare le navi) e un consistente senso di responsabilità oltre che una particolare precisione nelle fasi di collaudo dell'imbarcazione, visto che un errore in questa fase può corrispondere a danni consistenti sia per le cose che le persone in corso di navigazione.

Nello svolgimento delle proprie attività, l'ingegnere navale collabora a stretto contatto con altri professionisti operanti nel campo della progettazione e realizzazione delle imbarcazioni. In particolare, con altri ingegneri navali, con ingegneri meccanici, con le aziende che si occupano di produrre le componenti dell'imbarcazione, con i capi cantiere, eventualmente con architetti per la definizione della composizione interna degli arredi.
Profilo professionale
Per lavorare come ingegnere navale dovrai dimostrare di possedere:
- Capacità tecnico organizzative indispensabili per pianificare, coordinare e organizzare le attività di progettazione e di esecuzione dei lavori.
- Abilità relazionali che ti permettano di instaurare un rapporto di collaborazione con gli altri professionisti che lavoreranno con te.

Se vuoi intraprendere la carriera di ingegnere navale dovrai inoltre:
- Essere disposto a lavorare sia in ufficio che all'interno dei cantieri di costruzione delle navi (per dirigere i lavori di esecuzione del progetto).
- Essere portato ad assumere posizioni di direzione e di coordinamento.
- Essere molto preciso.
- Essere disponibile ad aggiornarti costantemente.

Oltre ad essere in possesso di nozioni specifiche del settore nel campo della progettazione navale, dovrai conoscere la lingua inglese, il diritto, l'informatica, i principi di matematica, di fisica e geometria, la geografia e gli elementi base di economia.