Liutaio

Descrizione
Il liutaio costruisce gli strumenti musicali a mano, secondo le tecniche artigiane, dal materiale grezzo (il legno) fino al pezzo finito e funzionante.
Attività lavorativa
Il liutaio è uno dei cosiddetti 'mestieri d'arte', una professione tradizionale, che rappresenta un'eccellenza italiana nel mondo. Il liuto, lo strumento dal quale prende il nome, è uno degli strumenti ad arco più antichi.

Il liutaio è un artigiano altamente specializzato che realizza, ripara e restaura tutti gli strumenti musicali ad arco (violini, violoncelli ecc.) e a pizzico (chitarre, bassi, mandolini ecc), unendo le antiche tecniche con le moderne tecnologie.

Oggi esiste anche una produzione industriale di questi strumenti ma la tradizione artigiana rimane molto importante perché permette di creare prodotti personalizzati, con caratteristiche e qualità sonora molto superiori a quelli realizzati in serie.

Il liutaio si occupa di ogni fase della creazione: progettazione, scelta dei materiali, realizzazione dei pezzi, verniciatura, assemblaggio, rifinitura e messa a punto e commercializzazione.

Il liutaio svolge le seguenti azioni:
- Progetta lo strumento e ne realizza il disegno.
- Sceglie il legno da usare.
- Taglia i vari pezzi (tavola armonica, fondo, fasce laterali, ecc.).
- Rinforza i pezzi.
- Assembla e incolla le varie parti.
- Leviga e rifinisce i pezzi.
- Li vernicia e applica le resine.
- Monta la cordiera e la tastiera.
- Realizza il ponticello e l'anima.
- Effettua le prove sonore e regola il suono dello strumento.

Il liutaio si occupa anche di:
- Riparazione degli strumenti danneggiati.
- Regolazione degli strumenti e manutenzione (come il ritocco della vernice).
- Stime e perizie di strumenti antichi (individuando per esempio l'autore, l'origine, il valore).
- Restauro e azioni di conservazione degli strumenti antichi.

Si tratta di un lavoro di grande precisione e pazienza, perché anche solo un piccolo difetto può comportare una distorsione nel suono dello strumento e renderlo inutilizzabile. Un violino, per esempio, è composto da circa 80 pezzi diversi e per realizzare uno strumento finito sono necessari anche due mesi di lavoro.
Il liutaio lavora spesso da solo o con qualche operaio e apprendista alle sue dipendenze.

La sua attività si svolge prevalentemente al chiuso, in un piccolo laboratorio artigiano, con notevole indipendenza organizzativa e di orari.

Se al laboratorio è collegata anche la vendita al pubblico, il liutaio deve anche realizzare una vetrina espositiva con alcuni strumenti già pronti e vendere oggetti e accessori: custodie, libri, ricambi delle corde ecc.
Profilo professionale
Per diventare liutaio ti saranno necessarie:
- Ottime capacità pratico-manuali e buone conoscenze delle tecniche e dei materiali.
- Conoscenze riguardo agli strumenti musicali e le loro caratteristiche.
- Nozioni di storia dell'arte, della musica e degli strumenti musicali.
- Conoscenze del legno, delle tecniche di lavorazione, restauro e dei vari pezzi che costituiscono lo strumento.

E' fondamentale che tu conosca le norme di sicurezza che regolano i laboratori artigiani e l'uso delle sostanze e degli strumenti utilizzati.

Devi avere una grande passione per la musica e per la lavorazione del legno. Infine, è utile che tu abbia buone capacità comunicative e relazionali, per gestire i rapporti con i clienti e i fornitori.