Architettura del paesaggio (LM 03)

Descrizione
Durante questi due anni avrai modo di conoscere il paesaggio in tutti i suoi caratteri: da quelli fisici a quelli storici, da quelli ecologici a quelli ambientali e socio-culturali. Imparerai a utilizzare queste conoscenze nella progettazione e pianificazione paesistica per poterle poi utilizzare nella tua professione. Il tuo percorso formativo dovrà prevedere la conoscenza di almeno un'altra lingua dell'Unione Europea oltre all'italiano e sarà fondamentale maturare un'esperienza di stage o tirocinio, oltre all'acquisizione di nozioni nel campo dell'etica professionale.
Piano di studi
In questa sezione alcune materie rappresentative per questo percorso di studi.
Anni:
2
Crediti formativi:
120
MaterieTipi di crediti
Architettura del paesaggio
Ecologia del paesaggio e ingegneria naturalistica
Profilo professionale

Capacità

Capacità di osservazione; capacità di analisi e problem solving; capacità di pensiero critico; capacità decisionale; capacità organizzative.

Interessi

Interesse per il paesaggio e per gli elementi naturali; sensibilità per l'ambiente e per le sue dinamiche.

Attitudini personali

Persona dinamica, creativa, attenta si dettagli; metodica, organizzata e capace di lavorare in gruppo; sensibile verso l'ambiente.
Settori professionali
A titolo orientativo ti presentiamo alcuni esempi di ambiti professionali, funzioni e attività che sono in linea con la preparazione fornita da questo percorso di studio, insieme a una descrizione delle prospettive di lavoro che offre.
Devi tenere in conto che queste infomazioni possono variare a seconda della posizione geografica e dell'andamento del settore.

Sbocchi professionali

I laureati in Architettura del paesaggio potranno, tra le altre cose, svolgere la libera professione e ricoprire funzioni di elevata responsabilità (anche di coordinamento di altri operatori), in istituzioni ed enti pubblici e privati operanti per le trasformazioni e la conservazione del paesaggio.

Funzioni e attività

Progettazione di parchi, giardini e spazi verdi alle varie scale; conservazione, il restauro e la riqualificazione di parchi, giardini e paesaggi storici; pianificazione paesaggistica; riqualificazione del paesaggio (anche con riferimento ad aree dimesse e degradate); inserimento paesistico di reti infrastrutturali; analisi e la valutazione paesistica e gli studi di impatto ambientale.

Prospettive lavorative

Circa la metà dei laureati ha un'occupazione a un anno dalla laurea. La formazione post-laurea può facilitare l'ingresso nel mondo del lavoro.