Biotecnologie agrarie (LM 07)

Descrizione
Il corso di laurea magistrale in Biotecnologie agrarie rappresenta una naturale prosecuzione degli studi per un laureato in Biotecnologie. Se ti interessa approfondire la conoscenza delle biotecnologie applicate all'agricoltura, la tutela dell'ambiente e la salubrità e la qualità degli alimenti che consumi, questo potrebbe essere il percorso più adatto per te. Studierai materie come chimica, biologia, fisica e matematica ma dovrai apprendere anche nozioni di marketing ed economia, per gestire progetti tecnico-scientifici che riguardano le biotecnologie del settore agrario. Sarà importante saper usare l'informatica e non potrai prescindere dal conoscere e parlare fluentemente un'altra lingua dell'Unione Europea oltre all'italiano.
Piano di studi
In questa sezione alcune materie rappresentative per questo percorso di studi.
Anni:
2
Crediti formativi:
120
Profilo professionale

Capacità

Buone capacità tecniche, scientifiche, rigore, capacità di ragionamento logico.

Interessi

Interesse per l'agricoltura, l'ambiente e le tecnologie applicate all'agricoltura; capacità di analisi e sintesi.

Attitudini personali

Persona curiosa, attenta al dettaglio, meticolosa, con spirito di ricerca, capace di lavorare in gruppo.
Settori professionali
A titolo orientativo ti presentiamo alcuni esempi di ambiti professionali, funzioni e attività che sono in linea con la preparazione fornita da questo percorso di studio, insieme a una descrizione delle prospettive di lavoro che offre.
Devi tenere in conto che queste infomazioni possono variare a seconda della posizione geografica e dell'andamento del settore.

Sbocchi professionali

Il laureato magistrale in Biotecnologie agrarie potrà trovare occupazione nei centri di ricerca pubblici e privati a prevalente caratterizzazione biotecnologica nel settore agrario, alimentare e ambientale; nel settore della conservazione, protezione e miglioramento delle risorse agrarie e ambientali; nei centri di certificazione delle varietà vegetali; nel settore della produzione di piante di interesse alimentare, di piante "non-food" (florovivaistico), di molecole di origine vegetale ad alto valore aggiunto; negli osservatori, agenzie e servizi per il controllo fitosanitario e per la protezione delle piante; nel coordinamento di programmi di sviluppo e sorveglianza delle biotecnologie applicate a tali comparti.

Funzioni e attività

Conduzione di ricerche su concetti e teorie fondamentali nel campo della biologia e della genetica; incremento della conoscenza scientifica in materia e applicazione in attività di ricerca e nelle sperimentazioni di laboratorio; garantire il funzionamento dei laboratori e delle attrezzature scientifiche; definire e applicare protocolli scientifici nelle sperimentazioni di laboratorio e nelle attività di ricerca.

Prospettive lavorative

Le prospettive di lavoro per i laureati di questa classe sono buone; molti sono i laureati che scelgono di investire nella formazione post-laurea per rendere ancora più appetibile il suo profilo sul mercato.