Conservazione e restauro dei beni culturali (LMR 02)

Descrizione
Il corso di laurea magistrale a ciclo unico in Conservazione e restauro in beni culturali, forma professionisti in grado di restaurare, curare la manutenzione e prevenire il degrado di opere di valore artistico e culturale. Durante i cinque anni di studi, acquisirai solide competenze nel campo della storia dell'arte, dell'architettura e delle scienze applicate, oltre a conoscere gli interventi connessi con il patrimonio, mobile e immobile, proprio dei Beni Culturali. Lo studio frontale sarà affiancato da attività di apprendimento pratico per approfondire tutte le conoscenze di carattere tecnico connesse agli interventi di restauro. Sarà fondamentale per te, conoscere almeno un'altra lingua dell'Unione Europea oltre all'italiano e dovrai avere una certa dimestichezza con gli strumenti informatici.
Modalità di accesso

A continuación te explicamos las diferentes vías que te permiten acceder a estos estudios.

Para ello, se requiere cumplir al menos uno de los siguientes requisitos:

Ten en cuenta que cada vía de acceso tiene un porcentaje de plazas reservado y que cada Universidad establece unas prioridades de acceso, por lo que te recomendamos que te informes bien sobre todo el proceso de admisión.

Piano di studi
In questa sezione alcune materie rappresentative per questo percorso di studi.
Anni:
5
Crediti formativi:
300
MaterieTipi di crediti
Scienze e tecnologie per la conservazione e il restauro
Discipline delle scienze della terra e della natura
Formazione interdisciplinare
Profilo professionale

Capacità

Sensibilità artistica, senso estetico, capacità espressiva, creatività e immaginazione, abilità manuale e abilità tecnica.

Interessi

Interesse per la pittura, la scultura, le belle arti e soprattutto per la conservazione e il restauro del patrimonio.

Attitudini personali

Persona creativa, sensibile all'arte, attenta ai dettagli, con spirito imprenditoriale.
Settori professionali
A titolo orientativo ti presentiamo alcuni esempi di ambiti professionali, funzioni e attività che sono in linea con la preparazione fornita da questo percorso di studio, insieme a una descrizione delle prospettive di lavoro che offre.
Devi tenere in conto che queste infomazioni possono variare a seconda della posizione geografica e dell'andamento del settore.

Sbocchi professionali

Laboratori ed imprese di restauro; istituzioni del Ministero dei Beni e Attività Culturali preposti alla tutela dei Beni Culturali (soprintendenze, musei, biblioteche, archivi, ecc.); aziende ed organizzazioni professionali del settore; Istituzioni ed Enti di ricerca pubblici e privati operanti nel settore della conservazione e restauro dei beni culturali.

Funzioni e attività

Definire lo stato di conservazione dei beni culturali; mettere in atto un complesso di azioni dirette e indirette per limitare i processi di degrado dei materiali costitutivi dei beni e assicurarne la conservazione, salvaguardandone il valore culturale; attività di ricerca, documentazione e archiviazione, di supporto ai successivi processi di lavoro; analisi dei dati relativi ai materiali; progettare e dirigere gli interventi; eseguire direttamente i trattamenti conservativi e di restauro; dirigere e coordinare gli altri operatori che svolgono attività complementari al restauro; svolgere attività di ricerca, sperimentazione e didattica nel campo della conservazione; controllare le condizioni fisiche e ambientali di reperti e opere d'arte.

Prospettive lavorative

Si tratta di un settore lavorativo dove la disoccupazione è abbastanza elevata.
Alcune professioni che potrai esercitare: