Corso sperimentale

Corso
In aula
72 ore
tra 2500 € e 5000 €

Descrizione

Corso per restauratore subacqueo. Dal brevetto di immersione al campo archeologico sommerso.

Il restauro dei reperti archeologici inizia in campo, sia che questo si trovi in ambiente asciutto, sia che si trovi in ambiente umido o sommerso, attraverso una intesa interdisciplinare tra l'archeologo e il restauratore. L'idea di formare un "Restauratore Subacqueo" in grado di comprendere le problematiche che l'archeologo incontra durante il recupero dei reperti sommersi e di collaborare con questi, offrendo le proprie conoscenze sulla materia dell'oggetto, fa comprendere l'importanza e la singolarità di questo corso. Il crescente numero di parchi archeologici marini ha confermato la necessità di creare questa nuova e moderna figura professionale, capace inoltre di affrontare tutte le problematiche di gestione e manutenzione dell'opera d'arte in ambiente sommerso.

La realizzazione di questo corso sperimentale nasce da un intenso programma di ricerca iniziato nel 1996, anno in cui Teodoro Auricchio, allora direttore dell'Istituto per il Restauro Ligneo Città di Piacenza, ideava la figura del restauratore subacqueo. Cinque anni dopo, in occasione del restauro dei legni bagnati della Capanna alto medievale di Via Bacchini (Fidenza2001), il Prof. Auricchio sperimentava per la prima volta il sistema laser in ambiente sommerso. I risultati ottenuti da questa esperienza hanno portato nel 2007 l'Istituto Europeo del Restauro a ideare e brevettare con la EL.EN Group di Firenze il primo laser al mondo capace di operare in ambiente sommerso. Nello stesso anno è stato realizzato il primo corso per restauratore subacqueo (TG1 RAI)

Corso sperimentale
Istituto Europeo del Restauro
Campus e sedi: Istituto Europeo del Restauro
Istituto Europeo del Restauro
Castello Aragonese 80077 Ischia (Napoli)
Corsi più popolari
X