Torna a Firenze, dall'11 al 13 marzo, Pitti Taste.

Redazione di Educaweb.it
10/03/2017

La 12° edizione del Salone italiano dedicato alle eccellenze gastronomiche
 
Un weekend all'insegna del gusto alla Stazione Leopolda: Pitti Immagine apre le porte all'evento gastronomico più atteso dell'anno sul territorio fiorentino, il Pitti Taste, la fiera italiana dedicata interamente al food lifestyle.
 
Non solo cittadini golosi e curiosi di conoscere le nuove frontiere del cibo italiano, ma anche foodies, espositori, buyers, giornalisti, bloggers e i migliori operatori internazionali dell'alta gastronomia.
Una kermesse di tre giorni che abbraccia il weekend dal sabato 11 al lunedì 13 marzo, per immergersi in produzioni gastronomiche locali dove il minimo comune denominatore è l'alta qualità del food, seguita dalla ricerca sofisticata del gusto e dalla semplicità di prodotto.
Un viaggio multisensoriale, quindi, dove i cinque sensi si incontrano a idee creative e modalità utili per sperimentare nuove tendenze food in equilibrio tra tradizione e innovazione, palati raffinati e kitchen design.
Sono cinque anche le sezioni riservate alla fiera: il Taste Tour, uno speciale percorso di degustazione dei migliori prodotti gastronomici degli espositori, il Taste Tools, l'area dedicata esclusivamente agli oggetti di food e kitchen design, il Taste Ring riservato ai dibattiti e alle curiosità future trends, il Taste Press dove sono selezionati i migliori progetti editoriali enogastronomici e il Taste Shop, il negozio in cui trovare le specialità alimentari presenti in fiera.
A chiusura degli appuntamenti alla Stazione Leopolda, il Fuori di Taste accompagna la fiera con un ricco calendario di eventi del gusto in numerosi luoghi nel cuore di Firenze, dai ristoranti ai luoghi chiave della città, con cene, degustazioni a tema, installazioni, spettacoli e performance.
 
In un settore in continua crescita come quello del food dove si cerca sempre più di raccontare i prodotti che contraddistinguono il nostro territorio, emergono nuove professioni legate al mondo dell'enogastronomia.
Quali sono? Noi ve ne illustriamo alcune.
 
Buyer: il buyer è una figura sempre più richiesta nel mondo dell'economia e del marketing, questa figura coincide con il responsabile acquisti per conto di un'impresa o di un'azienda e si occupa della trattativa diretta con i fornitori. È un tipo di professione in cui serve abilità organizzative, capacità di analisi e strategia, affidabilità e velocità di problem solving. A livello pratico si occupa di esaminare le offerte e concordare prezzi di acquisti e predispone gli ordini e contratti di fornitura.
 
Barista-barman: con la riscoperta della cultura del caffè il mestiere del barista è oggi molto richiesto, ma necessita anche di precise specializzazioni ed abilità. E' indispensabile conoscere il caffè e le sue caratteristiche così come possedere particolari abilità nella sua lavorazione. Sono molte, oggi, le modalità di preparazione e degustazione del caffè e il barista deve saper confrontarsi con tutte queste nuove metodologie e saperle padroneggiare al meglio, offrendo al cliente tutte le spiegazioni in merito al prodotto, alle sue caratteristiche e alla sua degustazione.
 
Critico enogastronomico: una nuova professione tra le più ricercate, senza dubbio una delle figure centrali in molti format e programmi televisivi che partecipa alla redazione di articoli di giornali e saggi, scrive libri di cultura culinaria ed è ambasciatore del gusto del buon cibo e della ottima cucina.
Una professione che richiede sincera passione e grande autonomia di giudizio: si occupa di esprimere giudizi e recensioni su cucine, ricette, piatti, cuochi e ristoranti cercando di rimanere sempre aggiornato con le tendenze del momento, sui gusti della società e sulla sensibilità estetiche.
 
Se vuoi scoprire tutte le specializzazioni legate al mondo del food visita l'offerta formativa su Educaweb.it
Corsi Correlati
Più letti
Più nuovo