Ingegneria navale (LM 34)

Descrizione
Se il mondo della navigazione ti appassiona, se sei interessato all'architettura dei mezzi marittimi e al loro funzionamento, il titolo che dovrai acquisire è sicuramente una laurea in Ingegneria Navale. Per avvicinarti a questo corso di studi dovrai, chiaramente, aver maturato, nel precedente triennio, una formazione scientifica e tecnica che ti permetta di affrontare con una certa disinvoltura i temi proposti. Studierai materie del settore matematico e scientifico e apprenderai i principi generali dell'ingegneria e, più in particolare, quelli legati all'ingegneria navale. Dovranno appartenere alla tuo bagaglio formativo, la conoscenza avanzata di un'altra lingua del'Unione Europea oltre l'italiano, e il possesso di alcune nozioni di organizzazione aziendale.
Piano di studi
In questa sezione alcune materie rappresentative per questo percorso di studi.
Anni:
2
Crediti formativi:
120
MaterieTipi di crediti
Ingegneria navale
Profilo professionale

Capacità

Fisica capacità ragionamento logico, abilità manipolative, capacità di estrarre e applicare i concetti teorici per praticare le abilità nelle discipline della matematica e della termodinamica, la capacità di analisi e sintesi, competenze meccaniche.

Interessi

Passione per per il mare, interesse per tutto ciò che riguarda strutture marittime e di navigazione (pescherecci, yacht e altri tipi di costruzioni navali).

Attitudini personali

Persona innovativa e creativa, responsabile e impegnata, perfezionista, critica, con un buon senso di organizzazione.
Settori professionali
A titolo orientativo ti presentiamo alcuni esempi di ambiti professionali, funzioni e attività che sono in linea con la preparazione fornita da questo percorso di studio, insieme a una descrizione delle prospettive di lavoro che offre.
Devi tenere in conto che queste infomazioni possono variare a seconda della posizione geografica e dell'andamento del settore.

Sbocchi professionali

Cantieri di costruzione di navi, imbarcazioni e mezzi marini; industrie per lo sfruttamento delle risorse marine; compagnie di navigazione; istituti di classificazione ed enti di sorveglianza; corpi tecnici della marina militare; studi professionali di progettazione e peritali; istituti di ricerca.

Funzioni e attività

Produzione; progettazione avanzata; pianificazione; programmazione; gestione di sistemi complessi, sia nella libera professione sia nelle imprese manifatturiere o di servizi che nelle amministrazioni pubbliche

Prospettive lavorative

Il tasso di disoccupazione per questo genere di laureati è molto basso. Ci sono buone prospettive d'impiego.
Alcune professioni che potrai esercitare: