Scienze geologiche (L34)

Descrizione
Sei portato per le materie matematiche e le scienze? sei sempre stato interessato ai cambiamenti geomorfologici della Terra? da grande ti piacerebbe occuparti di esplorazione del sottosuolo? Forse il corso di laurea in Scienze Geologiche è quello che più rispecchia le tue aspirazioni. Studierai innanzitutto materie matematiche, fisiche e chimiche per poi approfondire l'ambito geologico, i mutamenti geomorfologici del pianeta, le materie legate allo sfruttamento del sottosuolo e dei mari. Dovrai saper parlare almeno una lingua straniera e possedere adeguate competenze tecnico-operative per svolgere indagini di laboratorio e sul campo.
Piano di studi
In questa sezione alcune materie rappresentative per questo percorso di studi.
Anni:
3
Crediti formativi:
180
MaterieTipi di crediti
Discipline matematiche
Discipline fisiche
Discipline informatiche
Discipline chimiche
Discipline geologiche
Ambito geologico-paleontologico
Ambito geomorfologico-geologico applicativo
Ambito mineralogico-petrografico-geochimico
Ambito geofisico
Profilo professionale

Capacità

Abilità numeriche e di calcolo; buone basi di chimica e fisica; capacità di ragionamento logico e astratto, capacità di analisi e sintesi.

Interessi

Interesse per le rocce e i minerali, per le fondamenta degli edifici e i differenti tipi di suolo, interesse per la matematica la fisica e la chimica.

Attitudini personali

Capacità di concentrarsi, di lavorare in modo attento e meticoloso; carattere riflessivo , responsabile, perfezionista e creativo.
Settori professionali
A titolo orientativo ti presentiamo alcuni esempi di ambiti professionali, funzioni e attività che sono in linea con la preparazione fornita da questo percorso di studio, insieme a una descrizione delle prospettive di lavoro che offre.
Devi tenere in conto che queste infomazioni possono variare a seconda della posizione geografica e dell'andamento del settore.

Sbocchi professionali

Il laureato in Scienze Geologiche, una volta concluso il suo percorso di studi, potrebbe avere possibilità lavorative nel settore geologico, nel reperimento di risorse, in interventi di messa in sicurezza del terreno, nella prevenzione del degrado ambientale per enti pubblici o privati, per imprese e studi professionali.

Funzioni e attività

Operatore nell'industria degli idrocarburi; ricercatore delle materie prime e delle risorse minerarie; studioso nella prevenzione dei rischi sismici, vulcanici e idrogeologici; realizzatore di grandi e piccole opere civili (gallerie, dighe, ponti, scavi in sotterraneo in genere) per valutazione dei materiali e dei terreni; consulente in agenzie private o in società di Ingegneria; consulente in uffici pubblici (ad esempio Servizi Geologici, Agenzie regionali e nazionali per la protezione dell'Ambiente e la pianificazione, Enti Regioni, ASL); operatore per la gestione di impianti idrici, discariche, riutilizzo materiali, prospezioni e rilievi geofisici in mare; ricercatore presso Istituti pubblici e privati di Ricerca (ad esempio CNR, INGV, ISPRA, APAT); direttore di Musei e Laboratori scientifici; insegnante di Scienze della Terra e della Geografia; giornalista scientifico.

Prospettive lavorative

Le prospettive di trovare lavoro aumentano significativamente se si sceglie di proseguire gli studi con una laurea magistrale, percorso che viene preferito da molti studenti.
Alcune professioni che potrai esercitare: