Un'esperienza internazionale migliora le tue competenze: scopri come fare

Redazione di Educaweb
24/06/2014

Dai tirocini offerti dalla Commissione Europea ai campi organizzati dalle associazioni di volontariato, sono tante le opportunità all'estero per arricchire il proprio cv, conoscere nuove lingue e culture. Ricordando sempre l'importanza di una buona formazione.
Ti sei appena laureato e sei alla ricerca di esperienze che potrebbero tornarti utili per il futuro? Come saprai l'estate rappresenta il momento ideale per informarti su scambi ed esperienze interculturali, ricercare opportunità di crescita e formazione in Italia o all'estero, capire come funziona un programma di volontariato internazionale. Sono tutte occasioni preziose per acquisire le competenze che oggi sono più richieste dal mondo del lavoro: capacità di relazione, di adattamento e flessibilità, organizzazione e pianificazione, competenze tecniche e specialistiche o la conoscenza di una o più lingue straniere.

Le istituzioni e gli organi dell'Unione Europea promuovono periodicamente borse di studio e numerosi programmi formativi ai quali è possibile partecipare se si hanno i giusti requisiti e si è pronti ad accettare la sfida di un lavoro internazionale e poliglotta. La Commissione Europea, ad esempio, mette a disposizione dei giovani laureati 650 borse mensili del lavoro del valore di mille e cento euro, per partecipare a corsi di formazione e lavoro. I tirocini partiranno da marzo 2015 e avranno una durata compresa tra tre e cinque mesi. Tra i compiti principali, quello di organizzare gruppi di lavoro, forum e meeting, mettere a punto e compilare documentazioni e report di approfondimento e di aggiornamento. Le candidature potranno essere inviate a partire dal pomeriggio del 15 luglio fino al 29 di agosto. Il ciclo estivo di stage prenderà il via il 1 marzo 2015. La Commissione prevede, ogni anno, anche una sessione invernale che prenderà il via all'inizio di ottobre per terminare alla fine di dicembre-febbraio.

Un'altro modo per fare un'esperienza di lavoro all'estero è rappresentata dal volontariato. Il Servizio Volontario Europeo (SVE) è un'iniziativa dell'Unione Europea che permette ai giovani di età compresa tra i 18 e i 30 anni di diventare volontari in un Paese straniero. Anche questo rappresenta un modo per ampliare la propria formazione, conoscere un'altro paese, un'altra cultura e un'altra lingua partecipando ad un progetto utile per la collettività locale. Informazioni sui campi di lavoro e di volontariato all'estero possono essere consultate anche su sito del Servizio Civile Internazionale (SCI).

Segnaliamo infine le opportunità di tirocinio offerte dalla Corte dei Conti europea, che offre a giovani neolaureati e laureandi interessati, periodi di tirocinio nei settori di sua competenza, per un periodo massimo di cinque mesi.

E' bene ricordare che l'esperienza sul campo, per essere davvero efficace, deve essere sempre accompagnata da una formazione adeguata. Prima di scegliere l'esperienza più giusta per te non dimenticarti di dare sempre di dare un'occhiata al nostro portale!
Più letti
Più nuovo