Autoimprenditoria: formazione e consigli per startup di successo

Redazione di Educaweb
25/11/2014

Imprenditori si nasce o lo si può diventare? Quali competenze sono richieste a chi vuole realizzare un'idea imprenditoriale? 
L'idea può sembrare temeraria, soprattutto in tempi di crisi. Tuttavia, se sentite che la vostra strada è creare un'attività vostra, non vi scoraggiate. Ci sono buone possibilità che la vostra idea possa essere vincente. 
Secondo un recente sondaggio, realizzato da Daviom Data, infatti, il numero delle nuove imprese è in forte crescita e oltre il 70% di esse si dichiara soddisfatto dell'andamento della propria attività. Le difficoltà per tutti coloro che volessero intraprendere questo tipo di percorso ovviamente non sono poche; proprio per questo esistono corsi di formazione e sportelli che offrono informazioni sull'autoimprenditorialità
I fattori chiave su cui vi invitiamo a  riflettere sono molteplici, tra i i quali:
 
- quali sono i dati di mercato del settore in cui si vuole operare;
- analizzare gli aspetti positivi e negativi dell'iniziativa ;
- come organizzare l'attività;
- quali e quante sono le risorse necessarie;
- in quanto tempo è previsto l'inizio delle attività.
 
In un secondo momento, enti e organismi possono supportarvi nella redazione del cosiddetto business plan. Si tratta di un documento che descrive un progetto imprenditoriale, i suoi obiettivi e le strategie che si intendono perseguire per raggiungerli, tenendo conto delle risorse necessarie al raggiungimento dell'obiettivo e al mantenimento dell'attività. 
Un business plan ben fatto è fondamentale per il futuro imprenditore, indispensabile per ottenere prestiti e finanziamenti, e per mantenere il controllo andamentale dell'attività.  Un buon supporto, in tal senso, si può ottenere anche presso i Centri per l'impiego, le Camere di Commercio e le associazioni di categoria
 
A decretare il successo di una nuova impresa, come avrete capito, contribuiscono vari elementi e anche una certa dose d'intuito e di fortuna, da parte nostra vorremmo segnalarvi alcuni tra gli errori più comuni da evitare:
 
- non innamoratevi di un'idea solo perché la ritenete originale: se in taluni casi questo può rappresentare  un vantaggio, in altrettanti potrebbe trattarsi di un' attività priva di futuro;
- non sopravvalutate le vostre capacità imprenditoriali, sottovalutando, invece, gli adempimenti documentali, legali ed amministrativi che, per quanto noiosi, devono essere assolti;
- non abbiate timore a delegare agli altri quando è necessario, potreste aumentare le vostre possibilità di successo;
- non dimenticate l'importanza della comunicazione e del marketing. Avere il miglior prodotto sul mercato non è vincente tanto quanto avere a disposizione quello più conosciuto ed apprezzato.
- se avete dei collaboratori, imparate a controllare e gestire il lavoro, ma senza dimenticarvi di motivarli: lasciate loro la possibilità di esprimersi lavorativamente. 
 
Corsi Correlati
Più letti
Più nuovo