“ Master in marketing, communication e new media: il 95% dei neolaureati trova lavoro ”

Intervista al professor Roberto Grandi,
Direttore del Master in lingua inglese della Alma Bologna Business School
30/04/2015

L'avvento dei nuovi strumenti di comunicazione digitale sta modificando profondamente il nostro modo di vivere e di lavorare. Con la diffusione di tablet e smartphone un numero sempre più consistente di persone è oggi costantemente connesso. Da parte delle aziende nasce l'esigenza di introdurre figure professionali specializzate in grado di gestire non solo i media tradizionali, ma anche quelli più innovativi per rispondere a esigenze di mercato sempre più complesse. Dove acquisire queste competenze? Una possibilità è rappresentata dal Master in Marketing, Communication and New Media organizzato dall'Alma Bologna Business School
Gentile Professor Grandi, a chi si rivolge questo Master?
Questo master in lingua inglese si rivolge ai laureati di tutto il mondo che hanno ottenuto almeno un bachelor (in Italia laurea triennale) e che intendono iniziare la propria professione nell'ambito della comunicazione digitale, intesa come strumento strategico di comunicazione dell'identità dell'impresa e dei suoi prodotti o servizi.

Per accedere si richiede una preparazione universitaria?
Non richiediamo una preparazione universitaria in una specifica disciplina, ma nel colloquio di ammissione informiamo i candidati che non hanno competenze di marketing e comunicazione che possono ottenere risultati positivi solo impegnandosi moltissimo e con costanza. L'esperienza ci ha dimostrato, infatti, che anche studenti che provengono da ambiti disciplinari distanti, come quelli umanistici, sono in grado di realizzare buone performance sia a livello di esami che di internship. Essendo un master universitario attribuisce anche 60 ECTS.
 
Che tipo di profili professionali intende formare?
Il Master forma figure professionali che operano nell'area del digitale con conoscenze specialistiche di largo spettro, in una dimensione globale. Le figure specialistiche di riferimento cambiano in base all'ambito professionale (imprese, istituzioni, creative and web agency, media agency, social media agency, search agency, imprese editoriali): account, media planner, trafficker, community manager, digital content producer, pr specialist,  search specialist,  Seo specialist.
 
Quali competenze si acquisiscono frequentandolo?
Le competenze che si acquisiscono sono quelle che fanno riferimento alle professionalità specialistiche che ho appena elencato. Queste competenze si acquisiscono, in primo luogo, durante le 1000 ore di studio che comprendono sia lezioni sia la soluzione di casi aziendali e visite ad aziende.  I primi tre mesi sono dedicati a insegnamenti di base che tengono conto della presenza dei media digitali, i secondi tre mesi si concentrano sulle specializzazioni delle professioni digitali. Le competenze così acquisite sono ulteriormente valorizzate all'interno dell'internship obbligatorio di 500 ore (in agenzie o imprese sia in Italia che all'estero), scelto in accordo tra la Business School e gli studenti. 
 
Quanti sono i giovani che trovano lavoro dopo il Master?
Il placement è elevato (95%) per queste ragioni:  si tratta di professionalità specialistiche in un settore in espansione;  il master si avvantaggia dalla rete consolidata di relazioni della BBS con oltre 500 imprese e agenzie; il corpo insegnante è composto da docenti motivati e competenti dell'Università di Bologna e da professionisti che operano sia in imprese sia in agenzie digitali che hanno una conoscenza di prima mano e up-to-date in un settore in continua evoluzione.
 
Sono previsti finanziamenti o borse di studio?
Sono previste 4 borse di studio da 4000 euro e 6 borse da 6000 euro. E' previsto, per chi lo richieda, un prestito sull'onore Unicredit senza garanzie, a tasso agevolato e rimborsabile in 12 anni.  Grazie al contributo Inps negli ultimi due anni sono state destinate a questo master un numero elevato di borse di studio da 10000 euro ciascuna.
 
Il master ha un taglio internazionale?
Si. L'ideazione e la progettazione è realizzata in partnership con IAB (Interactive Advertising Bureau) e un comitato scientifico di professionisti del settore. Gli studenti, durante la permanenza a BBS, si muovono in un contesto internazionale sia a livello di docenze sia della composizione della classe con una presenza internazionale proveniente da tutti i continenti che raggiunge il 40% degli iscritti.

Quali sono gli altri punti di forza del corso?
Gli studenti del master usufruiscono, inoltre, dei vantaggi di fare parte della Business School, innovativa e internazionale, dell'università di Bologna (Bologna Business School): una sede funzionale in una villa del cinquecento di 5000 mq. con tutte le facilitazioni tecnologiche; fare parte del network internazionale di Business School e di imprese di BBS; entrare in contatto diretto con i manager delle più importanti imprese italiane e straniere che tengono master lecture a BBS, essere parte della community degli alumni BBS. Il maggior punto di forza è in ogni caso il successo che gli studenti ottengono durante il periodo di internship e che sta incrementando sul mercato la richiesta di chi ottiene il diploma del nostro master.
 
ROBERTO GRANDI
Roberto Grandi è Professore Ordinario di Sociologia della Comunicazione nell'Università di Bologna e Direttore del Master in Marketing, Communication and New Media della Bologna Business School. Si occupa di comunicazione pubblica e politica, sociologia della cultura, comunicazione d'impresa, comunicazione giornalistica, social media e branding dei territori. È presidente del Collegio di Cina e responsabile del Bologna City Branding Project. Precedentemente è stato Pro Rettore alle Relazioni Internazionali all'Università di Bologna, membro del board della Magna Charta Observatory, Assessore alla Cultura al Comune di Bologna e Coordinatore del Comitato per Bologna Città Europe della Cultura del 2000. Ha trascorso lunghi periodi di ricerca all'estero ed è stato invitato come Visiting Scholar alla Annenberg School of Communications (University of Pennsylvania), Stanford University, Brown University, Tongiji University (Shanghai).
 
Corsi Correlati
Più letti
Più nuovo