Bonus formazione in arrivo anche per le partite Iva

Attualità

Il ddl in via di definizione prevede che le spese sostenute dagli autonomi per la formazione potranno essere detratte al 100 per cento. Continuate a seguirci per ulteriori aggiornamenti.

  • 05/11/2015

  • Valore

Redazione di Educaweb
Novità in arrivo per la formazione dei professionisti e dei possessori di Partita IVA. Con il Disegno di legge Lavoro collegato alla Legge di Stabilità, che il Governo dovrebbe emanare entro la fine dell'anno, i lavoratori autonomi avranno, sembra, la possibilità di dedurre integralmente le spese sostenute per la propria formazione fino a un massimo di 10mila euro. Si tratta, per il momento solo di un disegno di legge e sarà necessario attendere il nuovo anno per vedere cosa accadrà, ma vediamo intanto in cosa consistono i cambiamenti previsti dalla normativa. 
 
Il Ddl in via di definizione afferma che, a partire dal 2016, si potranno dedurre in toto (non più solo al 50 per cento) le spese sostenute per gli autonomi:
 
  • per corsi di formazione
     
  • per l'aggiornamento professionale
     
  • per la partecipazione a master
     
  • per la partecipazione a convegni e congressi, fino a un massimo di 10mila euro.
Inoltre, sempre in base al ddl, potranno essere essere dedotte interamente dal reddito, fino a un massimo di 5mila euro le spese sostenute dal lavoratore autonomo per servizi personalizzati di certificazione di competenze, di orientamento; per la ricerca e il sostegno all'autoimprenditorialità.

Per essere aggiornati sulle novità e sugli incentivi nel campo della formazione, continuate a seguirci su Educaweb.it!