Formazione dei docenti: cosa si potrà acquistare con il Bonus scuola?

Redazione di Educaweb
20/11/2015

Ecco una sintesi delle FAQ pubblicate nei giorni scorsi dal Ministero dell'Istruzione.
Il Ministero dell'Istruzione ha pubblicato alcune FAQ (Frequently Asked Questions) sul Bonus docenti 2015/2016, il contributo destinato all'aggiornamento professionale di cui gli insegnanti di ruolo potranno beneficiare durante l'anno scolastico in corso. Le domande più frequenti riguardano la possibilità di acquistare, attraverso il Bonus, smartphone e dispositivi Mobile, la tipologia di corsi che è possibile frequentare con la card, l'ingresso gratuito ad eventi e musei. Vediamo allora di sintetizzare quanto scritto dal Miur. 
 
Il Bonus consente di acquistare smartphone?
 
No. Trattandosi di un bonus pensato per 'sostenere la formazione continua dei docenti e di valorizzarne le competenze professionali' (art. 1, comma 121, legge 107/2015), la Carta dei Docenti fa rientrare tra gli 'oggetti' acquistabili: personal computer, computer portatili o notebook, computer palmari, tablet, in quanto strumenti informatici adeguati a sostenere la formazione continua dei docenti; esclude, invece gli smartphone o altre componenti parziali dei dispositivi elettronici (come toner, stampanti, pennette usb e videocamere) che non sono prevalentemente funzionali alla Carta dei Docenti. 
 
 
Quali software possono essere acquistati con la card?
 
Per quanto riguarda l'acquisto di software, sono ammessi solo i programmi e le applicazioni destinate alle 'specifiche esigenze formative di un docente' (enciclopedie, vocabolari, repertori culturali, programmi per progettare modelli matematici o di realizzare disegni tecnici, videoscrittura e calcolo). Non rientra nel bonus, invece, l'acquisto di un abbonamento per la linea ADSL, come anche il Canone RAI o la Pay tv.
 
Quali tipologie di corsi è possibile frequentare?
 
Anche in questo caso, in linea con l'obiettivo della carta, solo i corsi accreditati dal Miur (e che quindi rispondono a determinati requisiti), potranno essere rendicontati con la Card. È possibile seguire corsi online solo se svolti dagli enti accreditati o qualificati Miur, seguire un corso di laurea o un master universitario o corsi destinati alla formazione degli insegnanti, partecipare a corsi di lingua straniera erogati dagli "Enti culturali rappresentanti i Paesi membri dell'Unione Europea, le cui lingue siano incluse nei curricoli scolastici italiani".
 
La card può si può utilizzare per assistere ad eventi o per l'ingresso ai musei?
 
La carta può essere usata per assistere a spettacoli teatrali e rappresentazioni cinematografiche, per l'ingresso ai musei, mostre ed eventi culturali non necessariamente attinenti alla disciplina insegnata, in quanto la formazione professionale del docente in quanto la formazione professionale del docente - si legge nel testo del Miur - "riguarda competenze disciplinari e trasversali, scelte educative e metodologie laboratoriali, non riconducibili a una sola e specifica professionalità".
 
Via libera, infine, all'acquisto di Lavagne interattive multimediali (le Lim), strumentazioni elettroniche digitali, libri, riviste o materiale didattico per la biblioteca scolastica e all'impiego del bonus o parte di esso per l'organizzazione di "corsi esterni al piano di formazione della singola scuola, assieme ad altri docenti".
 
 
Corsi Correlati
Più letti
Più nuovo