Vantaggi dell'e-commerce e nuove figure professionali sul palcoscenico dell'e-business

Redazione di Educaweb.it
25/05/2016

Aprire un canale di e-commerce è ormai un must-have per l'azienda. Chi pensa a gestirlo?
L'e-commerce Manager
Nonostante la crisi economica in cui il nostro Bel Paese sembra versare da anni, esiste un settore che è in costante e sostenuta crescita: l'e-commerce. 
Nel 2015, secondo i dati della Casaleggio Associati, il valore dell'e-commerce B2C del mondo ha raggiunto la quota stellare di 1.671 miliardi di dollari, superando di 300 miliardi e mezzo quello dell'anno precedente. 
Anche i dati europei sono indiscutibili: 447 miliardi di dollari, con Germania, Francia e Regno Unito in testa e dove l'Italia può vantare un fatturato di 28.8 miliardi di euro. 
I siti web dotati di e-commerce sono diventanti, dunque, una grande opportunità per tutte quelle aziende che vogliono far conoscere i propri prodotti anche fuori dalle mura del proprio negozio, che vogliono avere la possibilità di vendere 24 ore su 24 e che desiderano farlo anche all'altro capo del mondo. 

Possiamo vedere con i nostri stessi occhi che la navigazione in internet oggi avviene sempre più da smartphone che da computer. Il mobile, possiamo e dobbiamo ammetterlo, è diventato veramente un prolungamento del nostro braccio e,  a conferma di questo, i dati in Italia dicono che è sempre più alto il numero delle persone che acquista online prodotti e servizi. 
I settori coinvolti in questa rivoluzione sono tanti: dall'alimentare alla casa ed arredo, dall'editoria all'elettronica, per passare poi alla moda, alla salute e al turismo.

Quali vantaggi?

Senso di convenienza, velocità di acquisto, possibilità di acquistare in ogni momento del giorno e in ogni luogo, assistenza durante l'acquisto e possibilità di reperire una quantità infinita di informazioni provenienti da altri consumatori sul prodotto: sono queste le molle che spingono l'utente ad acquistare online. 

E le aziende cosa ci guadagnano?

Tanto per cominciare si parla di un ampliamento del mercato potenziale. Nemmeno a dirlo, con un canale di vendita online l'azienda può slegarsi dal contesto geografico in cui si trova e toccare ogni angolo del pianeta. In aggiunta, e non è cosa da poco, è più facile ampliare la gamma dei prodotti, senza dover essere vincolata dallo spazio fisico del proprio punto vendita. Le barriere tra azienda e cliente, e questa è un'arma a doppio taglio che va saputa gestire, non esisteranno più: i rapporti, grazie soprattutto ai social media, saranno diretti e tutti potranno comunicare e dire la loro sui prodotti e servizi acquistati. 
Inoltre, con le vendite online sarà molto più facile misurare i ritorni economici, sapere con esattezza il proprio target e poter sfruttare poi queste preziose informazioni per le azioni di marketing future, con strategie mirate e più efficaci. 

In questo panorama in continuo sviluppo e cambiamento viene da sé che è necessaria alle aziende una figura professionale in grado di gestire questa tipologia di lavoro: un professionista capace di definire le strategie di vendita di uno store online, responsabile degli obiettivi di vendita, con competenze digitali adeguate, in grado di presidiare tutti i touch points che effettua il proprio cliente on e off line. 
Di tutto questo se ne occupa l'E-commerce Manager, figura professionale che tiene le fila di siti e-commerce o web store. 

Se vuoi sapere di più su questa figura professionale e soprattutto come lo si diventa visita il nostro portale Educaweb.it
Corsi Correlati
Più letti
Più nuovo