Agricoltura sociale: un modo per lavorare insieme

06/12/2016

A Roma il 13 dicembre il convegno nazionale sulle buone pratiche
L'agricoltura rappresenta un settore strategico per il nostro Paese, non solo per l'economia, ma anche per la tutela del territorio e per le tradizioni culturali e professionali legate alla coltivazione e all'allevamento: per molti giovani può diventare una scelta di vita e di valori sociali, quando il contesto agricolo diventa uno spazio di accoglienza e di inclusione.

Oggi si parla proprio di "agricoltura sociale" per definire quelle iniziative e attività agricole che hanno anche finalità mutualistiche e sociali, per generare benefici al territorio natuarale e anche alla comunità sociale.
L'agricoltura sociale rappresenta un'opportunità per favorire la cittadinanza attiva di persone che spesso si trovano – per difficoltà fisiche o psichiche, condizioni di disagio, dipendenza, detenzione o altro – a vivere in condizione di marginalità.
Le numerose iniziative di agricoltura sociale offrono percorsi di formazione, inserimento lavorativo, socializzazione, ma anche terapia e riabilitazione. Nell'ambito dell'azienda agricola è infatti possibile realizzare percorsi e attività che aiutano ad acquistare quel senso di appartenenza e quelle competenze di base che permettono a ognuno di trovare il proprio posto nella comunità.

Per fare il punto sulle pratiche di agricoltura sociale e presentare i primi risultati di una ricerca realizzata nel corso del 2016, il CREA, nell'ambito delle attività della Rete Rurale nazionale, e l'INAPP (già ISFOL), in collaborazione con l'Osservatorio Nazionale sulla Disabilità istituito presso il Ministero del Lavoro e Politiche Sociali, organizzano un convegno nazionale intitolato "Partecipazione, Appartenenza e Comunità. Percorsi di Agricoltura Sociale", in cui approfondire queste ed altre dimensioni dell'agricoltura sociale.
Il Convengo è in programma martedì 13 dicembre 2016, a partire dalle 9, presso l'Hotel Palatino, in via Cavour, 213M, a Roma. Nel corso del Convegno sarà allestito uno spazio espositivo in cui verranno presentati i prodotti dell'agricoltura sociale di alcune realtà che hanno partecipato all'indagine e che risultano particolarmente interessanti per le pratiche messe in atto per favorire l'inclusione socio lavorativa delle persone in condizione di marginalità.
Al Convegno sono invitati a partecipare rappresentanti dei Ministeri del Lavoro e delle Politiche Sociali, dell'Agricoltura, della Giustizia, dell'Istruzione, degli Assessorati regionali al lavoro, alle politiche sociali e all'agricoltura, operatori sociali del terzo settore e dei servizi socio-sanitari, personale dei centri per l'Impiego, le organizzazioni professionali agricole, imprenditori, organizzazioni del volontariato, le istituzioni scolastiche.
Per maggiori informazioni: http://www.reterurale.it/percorsias
Corsi Correlati
Più letti
Più nuovo