Un turismo consapevole è possibile

Redazione di Educaweb.it
17/05/2017

Il progetto "Valore Paese – Cammini e Percorsi" coinvolge imprenditori e cittadini per valorizzare il patrimonio territoriale italiano.
Lo scorso 9 maggio, nell'ambito del Piano Strategico del Turismo 2017–2022 e del Sistema Nazionale delle Ciclovie Turistiche/Piano Straordinario della Mobilità turistica, l'Agenzia del Demanio, insieme con MIBACT e MIT, ha presentato il progetto a rete "Valore Paese – Cammini e Percorsi".
 
Sulla scia del precedente "Valore Paese – Fari", il progetto ha come filosofia portante il recupero di immobili pubblici inutilizzati, situati lungo percorsi ciclopedonali e itinerari storico religiosi.
 
Il fine ultimo dell'iniziativa è incrementare un turismo più consapevole sul territorio italiano, valorizzando e tutelando il patrimonio paesaggistico del nostro paese, e rispettando la filosofia dello slow travel, ossia quella modalità di viaggio la cui peculiarità risiede proprio nel fatto che l'itinerario viene percorso lentamente, con mezzi quali treni, biciclette, se non proprio a piedi con lo zaino in spalla.
 
Gli immobili destinati alla riqualificazione sono in totale 103, di cui 43 appartenenti allo Stato, 50 agli Enti territoriali e 10 all'Anas, ed appartengono a differenti tipologie costruttive. Si tratta, infatti, tanto di costruzioni di grande pregio, quali monasteri, ville e castelli, quanto di rifugi e masserie, patrimonio tipico della tradizione locale contadina, ma anche di case cantoniere, caselli idraulici e piccole stazioni. Questi beni immobili sono situati lungo 7 tracciati come la Via Francigena, la Via Appia, il cammino di San Benedetto, e vari altri itinerari locali.
 
Entro l'estate sarà pubblicato un bando di gara al quale potranno partecipare tutti gli imprenditori under 40, le cooperative e le associazioni interessate al progetto; ai vincitori verranno affidati in concessione gratuita oppure in concessione di valorizzazione gli immobili da riqualificare, all'interno dei quali sarà possibile avviare delle attività da cui possano trarne beneficio non solo i "viaggiatori lenti", ma anche le realtà territoriali all'interno delle quali queste attività andranno a sorgere.
 
In attesa del bando, chiunque volesse può partecipare alla Consultazione Pubblica On-line attraverso la quale, oltre a restare aggiornati a proposito del progetto e della pubblicazione dei bandi, è possibile contribuire attivamente al progetto stesso, fornendo idee e suggerimenti. La Consultazione è aperta fino al 26 giugno 2017, e per prendervi parte basterà compilare l'apposito questionario on-line. Nel corso delle prossime settimane l'Agenzia del Demanio ha inoltre previsto di organizzare degli Open Day in movimento lungo i percorsi nei quali si trovano gli immobili che saranno oggetto di futura riqualificazione.
Corsi Correlati
Più letti
Più nuovo