Diventare agente di calciatori si può grazie a Istituti Professionali

26/02/2018

Una delle professioni più ambite, soprattutto in Italia, in virtù del prestigio, del successo e del lustro professionale è legato alla figura dell'agente di calciatori. Oggi grazie a Istituti Professionali è possibile coniugare la tua passione per il calcio ad una professione così tanto affascinante.

Istituti Professionali è un centro di alta formazione che organizza corsi e master altamente qualificanti nei settori più all'avanguardia e si avvale di professionisti con esperienza ventennale nel settore. I percorsi formativi sono uno strumento valido, rapido ed efficace per inserirsi velocemente e a pieno titolo nel mondo del lavoro. Attraverso l'acquisizione di competenze pratiche immediatamente spendibili in un contesto professionale, gli allievi si preparano alle esigenze di un mercato dinamico ed in continua evoluzione. Tutti i percorsi formativi nascono dall'individuazione delle figure professionali che l'attuale mercato del lavoro ricerca, quindi dall'analisi dei requisiti richiesti nelle offerte di lavoro monitorate periodicamente, da cui deriva la definizione dettagliata delle caratteristiche che il "nuovo professionista" deve avere per essere competitivo. I risultati di queste ricerche conducono alla stesura del percorso formativo.

L'obiettivo del percorso professionale per agenti di calciatori, organizzato da Istituti Professionali è quello appunto di formare allievi che siano in grado di operare sin da subito nel mercato del lavoro gestendo le trattative del mercato calcistico. In virtù dell'enorme importanza che il ruolo del procuratore sportivo ricopre nelle società, e del peso determinante che riveste nella carriera di un calciatore, il massimo organo del settore – la FIFA – aveva istituito un esame di accesso alla professione, per regolamentare l'attività degli agenti dei calciatori. Tra le variazioni ai regolamenti FIFA, entrate in vigore dal 1 aprile 2015, c'è anche quella della soppressione dell'esame abilitante l'esercizio della professione. Con l'approvazione della Legge di Bilancio 2018 è stato approvato anche un emendamento volto proprio alla reintroduzione dell'esame d'abilitazione e alla costituzione di un albo professionale per tutelare e garantire l'esercizio della professione di agente sportivo. In particolare questo Registro Nazionale degli Agenti sarà tenuto e disciplinato non più dalla Federazione, ma dal CONI, e ad esso si potrà accedere solo dopo aver superato un esame di idoneità subordinato al possesso di determinati requisiti soggettivi. Il Registro Nazionale degli Agenti previsto dall'art. 373 della legge di Bilancio 2018 non sarà limitato al gioco del calcio ma si estenderà a tutto lo sport professionistico italiano.

 
Di cosa si occupa un agente di calciatori?
 
Il procuratore sportivo – o agente dei calciatori – si occupa principalmente di gestire il trasferimento dei calciatori tra club di una federazione nazionale, o tra federazioni differenti. Inoltre si prendono cura della maggior parte delle questioni riguardanti il benessere di un giocatore, per esempio trovare al giocatore e alla sua famiglia, un posto dove vivere; prendersi carico di tutti gli aspetti legali e fiscali; aiutare il giocatore ad ottenere l'assistenza medica necessaria soprattutto in caso di infortunio. Si occupa anche degli aspetti legali e commerciali legati al cartellino dei giocatori. Per lavorare in questo settore è necessaria una profonda conoscenza delle transazioni sul mercato dello sport, delle normative vigenti e dei regolamenti più recenti che muovono il mondo del calcio; cosa che solo un percorso di formazione adeguato e completo, costantemente aggiornato nel tempo, è in grado di garantire.

Se sei appassionato di calcio e questa professione ti affascina, visita il nostro portale educaweb.it e scopri nel dettaglio come potere accedere al corso.
 
 

Corsi Correlati
Più letti
Più nuovo