Chi è e di cosa si occupa il Fumettista?

Redazione di Educaweb.it
06/03/2018

Viviamo in una società dove le immagini rivestono un'importanza fondamentale e pertanto tutte le professioni legate a questo ambito sono sempre più richieste. Basti pensare non solamente ai fumetti, ma anche ai disegnatori che illustrano per i libri, per i dépliant e riviste, per internet, ecc. Il Fumettista è specializzato nella creazione di fumetti, dalla storia predisposta dallo sceneggiatore, descrive in modo particolareggiato le vignette, scegliendo il tipo di inquadratura e ogni dettaglio che risulti fondamentale alla narrazione.

Come diventare un Fumettista?

Per diventare fumettista occorre saper disegnare bene e saper fare ovviamente un fumetto. Essere, quindi, portati al disegno e alla scrittura. Esistono delle scuole in Italia che insegnano a diventare fumettista. Ovviamente anche se sono gestite bene, nessuna di queste scuole garantisce un lavoro sicuro a chi vuole svolgere la professione di disegnatore di fumetti. Questo principalmente per due motivi. In primo luogo perché il mercato italiano è in grado di reperire solamente alcuni autori all'anno e poi perché tra le scuole esistenti in Italia nessuna di queste si trova inserita nelle varie strutture editoriali a livello produttivo. Oltre a frequentare scuole per diventare fumettista si consiglia, di frequentare seminari, corsi e laboratori. Chi intraprende questa professione deve, possedere una buona cultura generale. È necessario leggere riviste, quotidiani, libri, andare a teatro, al cinema, frequentare manifestazioni artistiche. Tenersi sempre aggiornati su quello che succede. Inoltre per poter diventare un disegnatore specializzato nella creazione di fumetti occorre in primo luogo un talento di base e una buona scuola; una tecnica utile è anche quella di imparare allenandosi da soli, cioè copiando i modelli di fumetti preferiti, per poi provare a disegnarli da soli. Un professionista del fumetto deve essere abile a conservare sempre immutate la fisionomia e la personalità di un personaggio, in quanto essi devono mantenere le loro caratteristiche in modo da poter essere sempre riconoscibili nel tempo.

Quali sono gli strumenti di lavoro di un fumettista?

  • Carta: ogni disegnatore sceglie la tipologia di carta adatta su cui disegnare;
  • Formati: per disegnare qualsiasi formato in scala e nel rispetto delle proporzioni;
  • Strumenti per ripassare: al termine del disegno, si ripassano i contorni con un pennello o un pennino a inchiostro di china nero per ottenere una linea fluida, il cui spessore varia a seconda del tratto che si vuole tratteggiare

In che modo è possibile trovare lavoro?

La strada migliore per trovare lavoro in questo campo è quella di presentarsi direttamente alle agenzie. In che modo? Chiamando le varie agenzie per fissare un colloquio e presentare i lavori svolti. Il disegnatore deve, innanzitutto, dimostrare di essere in grado di avere un'ottima padronanza del disegno e di saper creare i personaggi. All'agenzia occorre presentarsi con una serie di disegni (alcuni a matita e alcuni con china) che rappresentano figure umane, animali, veicoli, ecc. In più alcune tavole realizzate da voi stessi che rappresentano una breve sceneggiatura. Inoltre, nel caso in cui abbiate pubblicato già dei disegni, presentarsi naturalmente con i disegni pubblicati. Il fumettista può lavorare come dipendente per una casa editrice, un'agenzia, per una redazione di una rivista o di un sito internet.
Può tuttavia operare anche come freelance, ricercando il lavoro per sé e contrattando di volta in volta con il committente (singoli soggetti o aziende) le sue attività e il suo compenso.

Se sei interessato alla professione di Fumettista, visita il nostro portale educaweb.it e scopri l'offerta formativa che più risponde alle tue esigenze.
 
 

Corsi Correlati
Più letti
Più nuovo