Orientamento allo studio

Tecniche di studio - Progettare il tuo piano di studi

  • Il piano di lavoro deve includere tutto ciò che si riferisce a una buona pianificazione e la strutturazione del tempo reale che sarà dedicato allo studio, considerando il numero di materie  e la loro difficoltà.
     
    Concetti teorici come tempo libero e tempo reale, così come la valutazione delle attività extrascolastiche, sia quelle giornaliere sia quelle a cui il soggetto dedica poche ore settimanali, devono essere esaminati e analizzati per pianificare, con garanzie di successo, il programma di studio: settimanale, bisettimanale, mensile o trimestrale.

    Raccomandazioni per sviluppare un metodo di studio:

    • Organizzare il materiale di lavoro
    • Eseguire una distribuzione flessibile dell'orario
    • Tenere  conto delle difficoltà della materia da studiare
    • Verificare il ritmo di lavoro personale
    • Effettuare una valutazione della comprensione, memorizzazione
    • Iniziare con i compiti più difficili e complicati
    • Memorizzare i dati, comprendere e assimilare
       

    Linee guida per lo studio di una lezione:

    • Pre-lettura: lettura veloce.
    • Note a margine. Sottolineare i concetti  principali.
    • Lettura di studio, di ripasso
    • Sottolineare
    • Riassumere il contenuto.
    • Schema grafico per memorizzare visivamente.
    • Memorizzazione
    E' molto importante che gli studenti non arrivino al giorno prima della prova senza aver studiato, in modo da rendere l'apprendimento superficiale, senza il tempo di comprendere bene i concetti e memorizzando piuttosto che comprendere bene la materia. Il problema dello studiare l'ultimo giorno è di mettere in relazione i concetti in modo confuso, senza che vi sia il tempo per fare schizzi e/o mappe concettuali d'aiuto nello studio. 
     
    Se il tempo è ben distribuito, il giorno precedente la prova non si avranno l'ansia e la tensione perchè non si conosce l'intero programma. Il tempo che manca potrà, invece, essere sfruttato per rivedere ciò che si trova più difficile da comprendere e rilassarsi. Il giorno prima dovrebbe essere un momento tranquillo e di ripasso.
     
    Ovviamente, dedicando più tempo allo studio l'ultimo giorno, si avrà più bisogno di studiare senza fare brevi pause giornaliere e tutto ciò che si ottiene è di essere saturi di informazioni. Né è bene di studiare fino all'alba, perché questo implica dormire meno ore e non essere sufficientemente riposati per rispondere alle domande, pensare, etc.
     
    In breve, è meglio studiare con sufficiente lungimiranza, e non aspettare fino all'ultimo minuto per leggere l'intero programma. La cosa importante è capire che cosa si studia e essere tranquilli durante le ore che precedono l'esame.