Professioni emergenti: il manager sportivo

Speciali

Titoli di studio, corsi e strategie per intraprendere una professione entusiasmante ed economicamente gratificante.

  • 03/11/2015

  • Valore

Redazione di Educaweb
Il management sportivo è una tra le più interessanti opportunità professionali per coloro che sono appassionati di sport. I professionisti che operano nella gestione e nell'organizzazione di società e organizzazioni sportive sono, oggi, molto richiesti e hanno il privilegio di svolgere un lavoro entusiasmante ed economicamente gratificante. Certo, non privo di problematiche e fattori di stress - si sa, lo sport è un ambiente molto competitivo! - ma quando tutto nasce da una passione i compromessi si accettano volentieri!

Ma chi è come si diventa un manager dello sport? Cerchiamo di capirlo meglio in questo articolo.
 
Oltre ad occuparsi dei negoziati e dei contratti per le società per cui lavorano, molti manager si occupano anche del marketing e della gestione degli atleti, trovando loro anche occasioni di svago e intrattentimento. La loro figura opera a 360 gradi nell'organizzazione sportiva e deve avere una formazione adeguata nel campo dell'economia e del marketing, per essere in grado di capire il mondo dello sport, saper interpretare i bisogni delle società e trovare nuovi clienti e risorse.  
 
Come diventare un manager sportivo? Ecco alcuni consigli utili: 
  • Prendere un titolo. Se si è ancora molto giovani, si può scegliere, ad esempio, di frequentare  il liceo sportivo, e poi proseguire con una laurea triennale e magistrale del settore. Tutti i manager dello sport hanno, in genere, almeno una laurea triennale, e oggi esistono corsi e master per manager sportivi, anche online. Avere una preparazione adeguata è il primo step necessario per lavorare in questo settore!
  • Seguire le attività sportive. Anch se non si pratica attivamente uno sport è importante, al di là dello studio, essere informati sulle squadre sportive che ruotano attorno alla propria scuola, sviluppare relazioni con gli atleti e con gli allenatori. Questo è molto importante per sviluppare le proprie abilità relazionali. 
  • Informarsi su tutti gli sport. E' normale che si seguano soprattutto gli sport per i quali si ha più interesse, ma è importante non trascurare neanche gli altri.
  • Cimentarsi in tirocini. La gavetta è importante come negli altri settori e da chi è più esperto di voi potrete imparare molto. Potete cercare le offerte di tirocinio, ad esempio, nei Centri Sportivi Universitari  o nei siti web di associazioni e società sportive. I corsi di laurea e i Master, naturalmente, prevedono un buon numero di ore di tirocinio. 
  • Imparare a relazionarsi. E' bene sfruttare il tirocinio o altre opportunità formative anche per fare una lista di contatti utili per il proprio futuro professionale, imparare a presentarsi e mantenersi in contatto con le persone che possono esservi utili nel far carriera.
Quando si saranno acquisite le competenze e i titoli necessari per diventare manager sportivo, si potrà cominciare a cercare lavoro. E' opportuno iniziare la propria carriera con un'associazione riconosciuta, cercando le aziende che hanno la migliore reputazione.

Potete valutare l'idea di mettervi in proprio e lavorare come liberi professionisti, dando vita a una propria associazione di manager sportivi riconosciuta. Per cominciare, è meglio rivolgersi agli atleti che stanno cominciando la loro carriera (non i giocatori di serie A, per intendersi!), offrendo loro le attenzioni e le cure che non troverebbero in una grande società sportiva.  
 
E' importante anche ottenere delle certificazioni che attestino le proprie professionalità e le proprie competenze, come è fondamentale essere sempre aggiornati sulle novità che riguardano il settore sportivo. Sul nostro portale Educaweb.it troverete informazioni sempre aggiornate sui titoli di studio e sui corsi più interessanti per la vostra formazione...Non dimenticate di dare un'occhiata!