Orientamento allo studio

Università e post-laurea - Studiare all'estero

  • E' sempre più frequente che uno studente decida di compiere tutta o soltanto una parte dei propri studi universitari all'estero. Studiare in un paese diverso dal proprio può essere utile sia per appropriarsi della conoscenza di una seconda lingua, sia per ampliare i propri orizzonti, entrando a contatto con una nuova cultura e con nuove opportunità di lavoro.
     
    I titoli acquisiti in un paese straniero sono oggi sempre più facilmente riconoscibili e, al ritorno in Italia, avremmo sicuramente arricchito il nostro curriculum di un'esperienza di grande valore. Al termine degli studi si può anche decidere di lavorare per un periodo all'estero o prendere in considerazione la possibilità di trasferirsi.
     
    Grazie ai programmi di mobilità europea, sono diventate molte le opportunità di frequentare facoltà straniere, anche solo per alcuni mesi, usufruendo di borse di studio e finanziamenti.
     
     
    Le principali sono:
     
    - Il progetto Erasmus Plus che, attraverso programmi per l'apprendimento permanente, permette agli studenti di vivere un'esperienza di studioA v e di tirocinio all'estero, estendendo quest'ultima attività anche al neolaureato;
     
    - i Bandi per la Mobilità Internazionale, che rappresentano la seconda opportunità per la mobilità internazionale, in questo caso verso Paesi europei ed extraeuropei. Sono dedicati a studenti che svolgano un periodo all'estero per studio, frequenza di corsi, ricerche correlate alla tesi di laurea e tirocini formativi.
Corsi in Evidenza