Il digitale rivoluziona l'editoria

Redazione di Educaweb
25/07/2014

L'avvento delle nuove tecnologie ha dato vita a nuovo modo di produrre e diffondere contenuti. 'Rinascono' molte professioni, dall'editor al grafico al traduttore con un pubblico più ampio e diversificato.
Il mondo dell'editoria sta cambiando rapidamente e ha un rapporto sempre più stretto con le nuove tecnologie informatiche. Prende sempre più campo il fenomeno dell'editoria digitale, che rivoluziona l'idea della diffusione dei contenuti avvalendosi di nuovi supporti di lettura. Non solo, alcuni dei meccanismi che erano alla base del tradizionale processo editoriale saltano per fare spazio a nuovi modi di organizzare il lavoro.
 
Basta pensare a quanto siano già diffusi e utilizzati strumenti come il tablet e l'e-reader per capire la grande rivoluzione che attende il grande universo editoriale. L'avvento del digitale ha creato infinite possibilità di interconnessione, ha dato vita a nuovi modi di comunicare e di condividere i contenuti, ha inciso fortemente sulle nostre abitudini. Rispetto al passato sono molti oggi i professionisti freelance che possono permettersi anche di lavorare a distanza grazie alle possibilità offerte dal web 2.0. 
 
E' in questo contesto che si assiste alla 'rinascita' di molte professioni in una chiave più moderna e dinamica, con un pubblico molto più ampio e diversificato di utenti: dal grafico, all'editor, al traduttore. È qui che si annidano le nuove possibilità professionali per chi vuole intraprendere un mestiere dell'editoria ed essere al passo con le necessità del mercato.
 
Vediamo insieme quali sono le nuove professioni editoriali del web:
 
- Il Readers Community Manager gestisce le relazioni con i lettori, stimola la loro interazione, ascolta le loro richieste, comprendendone le esigenze, attraverso i canali social. 
 
- Il Digital Content Curator mette a punto una serie di contenuti in grado di accompagnare e dare valore aggiunto alla pubblicazione (blog, sito, presenza sui social network). .
 
- Il Self publishing consultant aiuta l'autore ad affrontare il delicato percorso della pubblicazione "indipendente" (self publishing). 
 
Cosa hanno in comune queste nuove professionalità? Conoscenza dei social network, dimestichezza con gli aspetti informatici, capacità di scandagliare la rete, di filtrare i contenuti e di individuare settori di nicchia, attitudine a scrivere per il web, soprattutto in chiave social e una grande capacità di ascolto. Una serie di competenze e attitudini che si possono acquisire con un po' di pratica e con un percorso di formazione adeguato. Prova a consultare il nostro sito, potresti trovare il corso che fa per te! 
 
Corsi Correlati
Più letti
Più nuovo