“ Diventare esperti del massaggio sportivo ”

Intervista a Luca Olivieri,
Tecnico Sportivo e Coach Trainer presso l'associazione Adhara, formatore al'interno del Corso di Massaggio sportivo.
12/02/2015

Una delle tecniche più utilizzate per preparare gli sportivi alle gare atletiche o ristabilire la loro forma fisica dopo un incontro o una prova particolarmente impegnativa, è sicuramente il massaggio. Il massaggio sportivo presuppone la conoscenza di tecniche particolari, pensate proprio per favorire il lavoro dello sportivo. Diventare esperti delle pratiche di massaggio sportivo può essere un buona opportunità per trovare impiego nel mondo dello sport, dal momento che queste competenze sono oggi sempre più richieste. Ne parliamo con Luca Olivieri, Tecnico Sportivo, Coach Trainer e formatore presso l'Associazione Adhara.
 
In che cosa consiste il massaggio sportivo?
 
Questo tipo di massaggio, è pensato per migliorare le performance dell'atleta, sia in fase di allenamento che di gara. I tipi di massaggio che si insegnano nei nostri corsi sono fondamentalmente di tre tipi:
 
Quale tipo di sbocchi lavorativi offre il vostro corso?
 
I nostri corsisti sono molto richiesti nel mondo dello sport. I maggiori sbocchi sono nel campo del ciclismo, proprio perché questo tipo di sport punta molto sulla preparazione psicofisica dell'atleta in fase pre-gara. Si tratta, infatti, di un ottima strategia per prevenire infortuni e non dover poi intervenire nella fase post-gara. Cosa che invece, in altri sport, come il calcio, spesso non succede. Un altro impiego frequente per gli esperti di massaggio sportivo sono, inoltre, le palestre e i centri sportivi. 
 
Come si articola il corso?
 
I nostri corsi sono articolati in due week-end, durante i quali si insegnano le principali tecniche e modalità del massaggio sportivo, fornendo materiali di studio. Teoria e pratica vanno sempre 'a braccetto', e i corsisti hanno modo di acquisire una preparazione completa e approfondita. Nel primo weekend si dedica una maggiore attenzione al massaggio pre-gara, nel secondo si approfondiscono le tecniche del massaggio cosiddetto decontratturante che si esegue nel dopo gara. Una novità del 2015 è l'introduzione di momenti formativi sull'elastotaping, un bendaggio si usa per dolori e infiammazioni muscolari, sempre più diffuso fra gli atleti e non solo.
 
E' necessaria una formazione particolare per accedere al corso?
 
Generalmente si consiglia, anche se non è obbligatorio, di avvicinarsi al corso solo dopo aver frequentato un corso di massaggio base. In questo modo risulterà più facile seguire le lezioni e apprendere le tecniche di massaggio sportivo. 
 
Quale titolo rilascia?
 
Il titolo che si consegue con questo corso, dopo aver superato un esame pratico e teorico, è il patentino del CSEN (Centro Sportivo Educativo Nazionale), che è riconosciuto a livello nazionale. Per rispondere agli standard molto elevati richiesti dal CSEN Adhara si avvale di figure molto qualificate e preparate: fisioterapisti, osteopati, medici, specialisti di settore e docenti formati internamente dall'associazione.
 
Per ricevere maggiori informazioni sul corso di massaggio sportivo e sugli altri corsi offerti da Adhara consultate direttamente il centro, avrete una risposta a tutte le vostre domande! 
 
 
Corsi Correlati
Più letti
Più nuovo