Deducibilità al 100% delle spese per la formazione per i professionisti

Redazione di Educaweb.it
23/11/2016

È in attesa dell'ultimo passaggio alla Camera il Jobs Act per i lavoratori autonomi, che prevede la deducibilità integrale delle spese sostenute per la formazione.

La proposta di legge sulle partite iva è quasi al termine del suo iter parlamentare, e tra le principali novità per i lavoratori autonomi spicca, finalmente, la completa deducibilità delle spese sostenute per la formazione. Il limite massimo di spesa è 10.000 euro annui.
Il disegno di legge attende l'approvazione finale della Camera, dopo la votazione del 2 novembre in Senato.

Le spese di formazione e aggiornamento professionale, che peraltro è obbligatorio per i libero professionisti, erano finora deducibili secondo la normativa (il Tuir, Testo unico delle imposte sui redditi) al 50%, con l'esclusione solo dei lavoratori rientranti nel regime dei minimi, che hanno già da prima potuto applicare la deducibilità integrale. 

Diventano anche integralmente deducibili le spese per la certificazione di competenze o per l'orientamento e il sostegno alla propria attività professionale, con il limite massimo di 5.000 euro annui.

Attenzione però, dalle spese di formazione vengono escluse le spese di vitto e soggiorno, che rimangono deducibili al 75% e per un limite complessivo del 2% dei compensi relativi al periodo d'imposta considerato.

Rimaniamo dunque in attesa dell'ulteriore passaggio alla Camera e vi terremo aggiornati.

Corsi Correlati
Più letti
Più nuovo