Arriva la nuova agenzia che affianca L'Unione europea: l'Autorità europea del lavoro

Redazione di Educaweb.it
26/03/2018

Per garantire un'applicazione equa ed efficace delle norme dell'UE sulla mobilità dei lavoratori nasce la nuova autorità europea del lavoro

A partire dal 2019, una volta completato il processo legislativo, sarà operativa un'autorità europea del lavoro, che vuole posizionarsi come nuova agenzia decentrata dell'Unione Europea, al fine di aiutare cittadini, imprese e amministrazioni nazionali a trarre il massimo beneficio dalla libertà di circolazione e a garantire un'equa mobilità del lavoro.
Nel corso dell'ultimo decennio infatti, il numero di cittadini che si trasferiscono per lavoro in uno stato membro dell'UE è quasi raddoppiato, raggiungendo nel 2017 i 17 milioni. Per questo motivo, il ruolo di sostegno che verrà dato dalla nuova autorità si rivela molto importante e si pone principalmente tre obbiettivi:
D'altro canto l'obbiettivo finale è quello di istituire e rendere operativa l'agenzia in tempi brevi. La Commissione europea ha pertanto costituito un gruppo consultivo composto dai portatori d'interessi principali, con l'incarico di studiare gli aspetti pratici dell'attività futura dell'agenzia.
Corsi Correlati
Più letti
Più nuovo