Come si diventa vetrinista?

Redazione di Educaweb
25/01/2015

Il percorso per visual merchandiser offerto da CEDISS permette di accedere a una professione sempre più richiesta dal mercato.
L'anno vecchio si è concluso e ci siamo appena lasciati alle spalle le vacanze di Natale. Se chiudiamo per un attimo gli occhi, tra le immagini che troviamo impresse nella nostra mente, ci saranno sicuramente le vetrine dei negozi, scintillanti nella loro bellezza. Le abbiamo viste durante i giri in città, magari a caccia di regali, e ci hanno incuriosito nei nostri acquisti. Le vetrine ci accompagnano nella quotidianità, e ancora di più lo fanno durante il periodo delle feste.
 
Ma abbiamo mai pensato a chi crea quelle vetrine? In realtà, dietro a ogni cosa che vediamo esposta e a come la vediamo esposta, spesso si cela la mano e la creatività di un esperto: il vetrinista o, come lo si chiama oggi, il visual merchandiser. Oggi più che mai, infatti, le vetrine sono una delle strategie più importanti per attrarre l'attenzione di potenziali clienti.
 
Ma chi è e cosa fa il vetrinista o visual merchandiser? A metà strada fra l'artista, il fotografo e il tecnico, questo professionista è in grado di gestire gli spazi, conosce le tecniche di esposizione e di illuminazione, trasformando la sua "creazione" in un vero e proprio strumento di vendita. Per raggiungere i suoi obiettivi utilizza i diversi linguaggi di comunicazione, unendo la creatività e il gusto personale alle sue conoscenze tecniche e commerciali.
 
Quella del vetrinista  è quindi una figura sempre più richiesta, ma per niente scontata. Un lavoro tutt'altro che facile che richiede sensibilità, gusto e senso estetico. 
Dove si può imparare? Oggi esistono corsi in grado di offrire una preparazione efficace a chi è interessato ad accedere a questo tipo di professione. Possiamo consigliarvi, ad esempio il corso offerto da CEDISS, Centro Europeo di Studi Superiori, che può essere seguito tranquillamente in modalità elearning. Il corso permette di acquisire molteplici competenze, fra le quali:
 
- gestire il continuo cambiamento espositivo del punto di vendita in funzione di vari fattori come stagionalità, campagna vendita promozionali, eventi speciali o ricorrenze
 
- abbinare in modo originale e creativo i materiali e gli strumenti di comunicazione attraverso le tecniche espositive 
 
- capire come aumentare la "personalità" di un negozio per fare in modo che i clienti vivano al meglio la loro esperienza di shopping.
 
Oltre ad essere molto richiesta sul mercato del lavoro, la professione del vetrinista presenta anche vari vantaggi, non ultimo quello di consentire una buona conciliazione con i ritmi di vita familiare. Una volta apprese le tecniche del mestiere, infatti, può essere gestito con una relativa autonomia. Vi sentite pronti per intraprendere questo percorso? Se avete dubbi o curiosità, non esitate, chiedete informazioni direttamente al centro!
Corsi Correlati
Più letti
Più nuovo