Studiare al DAMS: prospettive e sbocchi professionali

Speciali

Laurearsi al DAMS: cosa fare dopo?

  • 23/06/2016

  • Valore

Il MIUR (Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca) ha segnalato, attraverso una ricerca, un'importante crescita del numero di iscrizioni presso gli istituti formativi di ambito artistico (AFAM, sistema dell'Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica, 1999).
I corsi attivi oggi in tutta Italia sono più di 6000 e gli sbocchi al mondo dell'arte si sono moltiplicati, grazie all'avvento dei talent show e dei contest sul web.
Tra i diversi corsi di formazione artistica presenti in Italia, il più noto è il DAMS dell'Università di Bologna: questa non è solo la più antica università del mondo (oltre 900 anni di storia), ma anche quella che inaugurò il primo corso di Laurea in Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo, nel 1971.

La formazione al DAMS

Il DAMS fornisce conoscenze nel campo del cinema, del teatro, della tv e del multimediale, della musica, della danza e delle arti figurative.
Per essere ammessi a questo corso di laurea è necessario possedere il diploma di scuola media superiore o un altro titolo di studio equivalente conseguito all'estero.
Inoltre, è necessario il possesso di una adeguata preparazione: le competenze necessarie consistono in una buona cultura generale, capacità logiche e di ragionamento, capacità di interpretare testi e documenti e buona capacità di espressione.
L'accesso al DAMS prevede, per questo motivo, un test di ammissione non selettivo: in caso di un punteggio inferiore al minimo indicato nel bando, lo studente ha un debito formativo da colmare entro le date indicate.
Nell'offerta formativa del DAMS viene dato molto spazio alla preparazione teorica: la passione per la ribalta deve essere sostenuta da una forte attitudine allo studio, dal momento che bisogna conoscerne storia e critica. Lo stesso discorso può essere fatto per gli studenti di arte o musica.

Sbocchi professionali

Tra le diverse prospettive lavorative di un laureato in Discipline delle Arti, della musica e dello Spettacolo, le principali sono:
  • Assistente alla progettazione e realizzazione di progetti culturali: si occupa delle diverse fasi della produzione di eventi teatrali, cinematografici, musicali o multimediali; collabora inoltre alle attività di documentazione e ricerca utili alla preparazione degli eventi;
  • Operatore didattico-culturale: si occupa di divulgazione, avvicinamento e educazione alle diverse culture artistiche e mediali;
  • Autore di testi di divulgazione su contenuti artistici e collaboratore di redazione: si occupa della redazione di materiale informativo e promozionale su spettacoli, performance ed eventi, ma anche di schede critiche su prodotti di diversi settori artistici.
  • Regista e/o sceneggiatore: responsabile artistico e tecnico di un'opera audiovisiva; autore di sceneggiatura, dialoghi e testi.
  • Direttore artistico: redige i progetti degli spettacoli, definendoli in ogni dettaglio in base a target, obiettivi, qualità e indicazioni del committente.
  • Organizzatori di fiere ed esposizioni.

Il DAMS forma professionisti che possiedono peculiarità utili in tutti i contesti artistici e culturali.
Abbonamento alle pubblicazioni
potrai ricevere informazioni sulle pubblicazioni che Educaweb ti offre